MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Io pilota VR46? Non è da escludere”

Valentino Rossi parla dell'ingresso del suo team VR46 in MotoGP alla vigilia del GP Jerez. Si parla con vari costruttori, Yamaha e Suzuki non sono escluse.

29 aprile 2021 - 18:30

Valentino Rossi parla nel giovedì di Jerez, all’indomani dell’annuncio ufficiale dell’ingresso in MotoGP del suo team VR46. Una mossa che pare aver scatenato un effetto domino, con Aprilia e Gresini che hanno confermato i loro impegni con Dorna. Inevitabile che l’argomento del giorno sia l’approdo della squadra del Dottore in classe regina. “Sappiamo di avere un accordo con Aramco per formare la squadra“, ha detto il campione di Tavullia. “Tutti coloro che lavorano alla VR46 sono molto felici. Lavoriamo più o meno da dieci anni insieme, abbiamo iniziato nel Campionato Italiano Moto3. Salire in MotoGP è fantastico. Il progetto coinvolge molte persone e penso che sia un bene“.

Un progetto con cuore italiano ma ancora in divenire. “Siamo molto contenti, fare il team di MotoGP è la chiusura del cerchio del nostro progetto iniziato dalla Moto3. E’ un progetto dove io ci sono, però c’è tanta altra gente che ci lavora, io sono un pilota prima di tutto. Bisogna vedere che farò l’anno prossimo. Sarà difficile che io sia il pilota del team, ma non è da escludere“. Molto dipenderà dalla casa costruttrice a cui si legherà la VR46. “Senza Aramco sarebbe stato molto difficile avere una squadra MotoGP“, ammette Valentino Rossi. “Stiamo parlando con tutti: Aprilia, Yamaha, Ducati e anche Suzuki. Non credo che la decisione sia stata ancora presa“.

Non è ancora da escludere un’intesa con Yamaha e questo potrebbe spingere il Dottore a continuare come pilota anche nel 2022. Resterebbe però da sistemare Luca Marini, che ha un’intesa con Ducati… “Sono un pilota della MotoGP in questo momento ed è quello su cui mi sto concentrando. Certo, sono coinvolto perché in Moto2 c’è la VR46 e poi c’è Luca in Ducati“. Ma chi prenderà le decisioni? “Onestamente non sono coinvolto direttamente “. E con una risata Valentino Rossi aggiunge:” Sono solo il capo, ma non parlo con gli sponsor“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

kelso ortola ogden whatley moto3

Moto3: Kelso, Ortolá, Ogden e Whatley, ecco i primi rookie ufficiali

MotoGP, Andrea Dovizioso con la Yamaha M1

MotoGP, Dovizioso: Quartararo maestro di stile, ma lo stop pesa tanto

MotoGP, Valentino Rossi

Valentino Rossi: mani in pasta sul Mondiale, resta il rebus Aramco