MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi “il veterano”: i record possibili e impossibili

Valentino Rossi inizierà questa stagione MotoGP all'età di 42 anni e 40 giorni. Nel mirino uno storicord record per anzianità, gli altri sono impossibili.

20 febbraio 2021 - 9:04

Il Petronas Sepang Racing Team, che quest’anno correrà in MotoGP con Valentino Rossi e Franco Morbidelli, si presenterà ufficialmente il 1° marzo. Inizialmente la cerimonia d’apertura era prevista sul circuito di Sepang, in occasione del primo test IRTA. Ma l’annullamento a causa della pandemia ha spinto la squadra malese ad attenersi ad un evento online. Sarà la prima volta per il ‘Dottore’ e la sua M1 #46 nei colori della compagnia petrolifera asiatica. E al suo fianco c’è il suo allievo della VR46 Academy.

Gli ingredienti per una stagione davvero esaltante ci sono tutti, in attesa di ulteriori sviluppi. Perché potrebbe trattarsi dell’ultimo anno in MotoGP per il 42enne di Tavullia. Ma anche l’ultimo campionato del binomio Yamaha-Petronas SRT, dato che Valentino Rossi ha un’opzione con Iwata per legarsi come team satellite. Progetti e prospettive che si sveleranno non prima di maggio, nell’attesa non resta che godersi la sua 26esima stagione nel Motomondiale, la 22esima in classe regina. Un autentico record al di là del risultato…

I record possibili e impossibili

Arriverà in Qatar per disputare il primo Gran Premio a 42 anni e 40 giorni. Dopo aver battuto alcuni record come pilota più giovane per aver vinto gare e titoli, ora può raggiungere nuovi record di anzianità. Il titolo più ambizioso sarebbe affermarsi campione MotoGP alla sua età. Solo cinque piloti sono stati campioni oltre la quarantina: Fergus Anderson (in 350cc nel 1953 e 1954), Enrico Lorenzetti (in 250cc nel 1952), Hermann Paul Müller (in 250cc nel 1955), Freddy Frith (in 350cc in 1949) e Rolf Biland (sidecar, 1992-1994).

Valentino Rossi ha nel mirino un record più fattibile: realizzare la pole “più vecchia” in Top Class. A detenere il primato è Jack Brett, in Germania 1958, con 41 anni, un mese e 3 giorni. Per essere il vincitore più anziano della classe regina servirebbe, invece, un ulteriore prolungamento di contratto. Attualmente il vincitore più anziano è Fergus Anderson all’età di 44 anni e 237 giorni. Per il Dottore un obiettivo alquanto semplice sarà ritornare sul podio, dopo l’ultimo ottenuto a Jerez nel 2020. Ma non basta per segnare un nuovo record. Il pilota più anziano a salire su un podio è Karl Hoppe, Germania ’69, con 46 anni, 3 mesi e 26 giorni.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Mike Leitner

MotoGP, scambio Leitner-Guidotti: “Decisione prima del previsto”

MotoGP, Massimo Rivola

MotoGP, Massimo Rivola: “Aprilia è indietro, sfruttiamo le concessioni”

MotoGP, Ludovica Guerra

MotoGP, Ludovica Guerra: il nuovo volto SKY è già in pole position