MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: esame Assen prima della grande decisione

Valentino Rossi affronta con fiducia la prossima gara MotoGP ad Assen, dove vince nel 2017. Ultimo GP prima della decisione sul suo futuro da pilota.

22 giugno 2021 - 11:10

Il team Petronas SRT prova a cancellare la deludente prestazione del Sachsenring nel prossimo round in Olanda. Valentino Rossi reduce dal 14° posto, Franco Morbidelli dal 18°, ma il circuito di Assen sembra poter calzare a pennello per la Yamaha M1. I lunghi curvoni veloci dovrebbero esaltare l’agilità del prototipo di Iwata, qui il Dottore ha conquistato la sua ultima vittoria in MotoGP nella stagione 2017.

Per il 42enne di Tavullia potrebbe essere l’ultimissima chance prima della grande decisione. Anche se una scelta è stata già presa. Troppi i malumori all’interno del box, soprattutto dopo certe esternazioni alla stampa malese di Razlan Razali, poi parzialmente smentite. Ma i vertici della scuderia evitano il discorso, lo ha fatto invece Valentino Rossi. L’idea ormai chiara è di dedicarsi alle gare endurance sulle quattro ruote.

Fino a questo momento i tentativi di apportare delle migliore alla sua moto. Una soluzione non sembra esserci, ma inell’ultimo week-end MotoGP il problema è stato generale. Ad eccezione di Fabio Quartararo che sembra interpretare al meglio la YZR-M1. “Dobbiamo capire cosa è successo in Germania e lavorare bene, per apportare alcuni miglioramenti prima di tornare in pista questo fine settimana. Assen è comunque una grande pista per me e mi piace molto il layout, è molto scorrevole. È un posto che mi piace davvero e provi sempre una grande emozione quando guidi lì“.

Serve preservare ottimismo prima della pausa estiva, poi ci sarà una seconda parte di campionato ancora lunga. Per Franco Morbidelli l’obiettivo sarà centrare la top-10, dopo un inizio costellato di alti e bassi. “Mi sento positivo all’idea di andare ad Assen perché è una pista molto scorrevole, molto più del Sachsenring. È un altro tracciato storico, come il Mugello, e un circuito fantastico da guidare. È difficile, con i cambi di direzione ad alta velocità, ma allo stesso tempo è molto divertente. Forse qui posso sfruttare alcuni vantaggi della mia moto“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

1 commento

FRA 1988
14:13, 22 giugno 2021

Non doveva andare fortissimo anche a Barcellona e Mugello che ci vinceva a ripetizione?
Rossi può puntare ad un 10° se va bene.
Il passato è passato,non guarda in faccia nessuno.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

marc marquez motogp

MotoGP: Marc Márquez, primo contatto con la nuova Honda RC-V

MotoGP, Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

Test MotoGP, Valentino Rossi cambia programma. ‘Dovi’ più aggressivo

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Da Dovizioso aspettiamo info su Ducati”