MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi e Danilo Petrucci: il vento soffia a sfavore

KTM sta pensando di non rinnovare con Danilo Petrucci per fare spazio a Raul Fernandez. Per Valentino Rossi decisivo il prossimo trittico MotoGP.

1 giugno 2021 - 16:16

Il 31 maggio è scaduta l’opzione a favore di KTM su Danilo Petrucci, ma intanto la casa austriaca rinnova il contratto Brad Binder per il team factory. Un’iniezione di fiducia per il sudafricano che prolunga per tre anni, fino alla stagione MotoGP 2024. Secondo le prime indiscrezioni a Mattighofen non ci sarebbe intenzione di proseguire con Petrux. Hervé Poncharal ha rivelato che una decisione verrà presa entro la pausa estiva. Quindi per l’ex Ducati ci sarebbero ancora tre carte da giocarsi, in teoria: Catalunya, Sachsenring e Assen. Le stesse carte a disposizione di Valentino Rossi per il rinnovo con Petronas SRT, dato che è da escludere una chiusura di carriera con Ducati nel suo team VR46.

Ma se per il campione di Tavullia la carriera può volgere leggendariamente al termine, non può dirsi altrettanto per Petrux. Da oggi è ufficialmente svincolato da KTM e il suo manager Alberto Vergani potrebbe provare a bussare ad altre porte. Difficile trovare spazio nel mondo contemporaneo della MotoGP, dove si punta tanto sui giovani dopo i recenti successi di Marc Marquez, sin dall’esordio nel 2013, di Joan Mir e dell’ascesa di Fabio Quartararo. Poco conta che si vinca il titolo Moto2, basta dimostrare di avere talento. Tant’è che in Petronas SRT si fa il nome di Jake Dixon come eventuale sostituto di Valentino Rossi. Il britannico classe 1996 non è mai salito sul podio dal 2019 ad oggi. Adesso tutto è nelle mani del Dottore e di una trattativa estiva alquanto complessa se non arriveranno buoni risultati nei prossimi tre round.

Petrucci fuori dalla master class?

Dopo i primi sei Gran Premi di questa stagione MotoGP, Petrucci è 14° in classifica. I suoi due migliori risultati sono un 5° posto a Le Mans e il 9° al Mugello. Anche se ben quattro piloti che gli erano davanti sono caduti in questa gara. Anche Iker Lecuona, alla sua seconda stagione con KTM Tech3 non è stato finora in grado di soddisfare le aspettative. Il suo miglior risultato è il 9° posto a Le Mans. Da sottolineare che la Casa austriaca nel week-end toscano ha fornito il nuovo telaio ai due piloti factory e un nuovo carburante, viceversa a Danilo e Iker. E questo la dice lunga sulle modalità di fornire gli aggiornamenti al  team satellite…

C’è del malcontento nel box Tech3: “Sono sempre stato su questa moto, non è cambiata per niente – ha spiegato Lecuona -. Io ho quello che ho e devi cavartela. Loro sono molto veloci e sia Danilo che io siamo molto più indietro di loro“. L’idea austriaca è di promuovere il duo Remy Gardner (già confermato) e Raul Fernandez, compagni di squadra della Red Bull KTM Ajo, in testa nel Mondiale Moto2. A questo punto a Danilo Petrucci non resterebbe che escogitare un piano B o C. Perché le porte della MotoGP sono momentaneamente (o forse definitivamente) blindate.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

michelin motogp

MotoGP: Michelin, una gamma più ampia per il ritorno alla Cattedrale

MotoGP, Valentino Rossi

Valentino Rossi e Andrea Dovizioso… sarà un mercoledì davvero speciale!

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Vinales: l’idea del ritiro per “vergogna”