MotoGP Valencia Prove Libere 3: Marquez con scivolata

Una scivolata alla curva 5, ma MM93 resta leader

8 novembre 2014 - 8:46

Terza sessione di prove libere della MotoGP al Circuit de la Comunitat Valenciana Ricardo Tormo con diversi spunti d’interesse. Primo ed unico ad infrangere il muro dell’1’31”, grazie al riferimento cronometrico di 1’30″950 il (bi)Campione del Mondo in carica Marc Marquez si è collocato nuovamente in cima al monitor dei tempi, non senza farsi mancare alla tornata seguente una scivolata all’ingresso della curva 5. Nessuna conseguenza per il Fenomeno di Cervera, in quel momento in pista con l’anteriore asimmetrica portata dalla Bridgestone, leader anche della FP3 a precedere una vasta serie di attesi protagonisti per questo atto conclusivo della stagione 2014.

Parte integrante del plotone di 12 (!) piloti racchiusi in meno di 1″, con il secondo crono assoluto a 133 millesimi dalla vetta si mette in mostra Pol Espargaro davanti a Jorge Lorenzo, 3° a 0″196, ma vantando un rimarchevole passo gara sull’1’31”. Nella lotta per ottenere il lasciapassare per il decisivo ‘Q2’ delle qualifiche ufficiali, ha rimediato ad un problematico venerdì con il quarto tempo Andrea Iannone, 4° a 0″198 dalla leadership seguito da Andrea Dovizioso (5° a 0″309), entrambi con l’ausilio della Bridgestone di mescola morbida al posteriore così come Aleix Espargaro (8°) e Cal Crutchlow (9°).

Nei 10 oltre a Bradley Smith (10°) e Dani Pedrosa (6°) anche Valentino Rossi, settimo nel finale a 0″368, a lungo persino a rischio di ‘Q1’ come già accaduto in precedenza al MotorLand Aragón di Alcañiz. Sfuma questo traguardo invece a Michele Pirro (14° nella FP3), Alex De Angelis (15°) e Danilo Petrucci (22°) e alla Suzuki GSX-RR condotta da Randy De Puniet (20°, ma con sostanzialmente 1″6 da recuperare), medesimo discorso per Hector Barbera e Hiroshi Aoyama: il primo è scivolato alla curva 11 dopo un gran venerdì, il secondo ha subito un problema tecnico alla nuova Honda RC213V-RS ‘Open’.

MotoGP™ World Championship 2014
Circuit de la Comunitat Valenciana Ricardo Tormo, Classifica Combinata FP1-FP2-FP3

01- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’30.950 (Factory)
02- Pol Espargaro – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.133 (Factory)
03- Jorge Lorenzo – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.196 (Factory)
04- Andrea Iannone – Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP14.2 – + 0.198 (Factory) *
05- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14.2 – + 0.209 (Factory) *
06- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.309 (Factory)
07- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.368 (Factory)
08- Aleix Espargaro – NGM Forward Racing – Forward Yamaha – + 0.439 (Open)
09- Cal Crutchlow – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14 – + 0.458 (Factory) *
10- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.519 (Factory)
11- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.549 (Factory)
12- Yonny Hernandez – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 0.909 (Factory) *
13- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 1.162 (Factory)
14- Michele Pirro – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14.2 – + 1.202 (Factory) *
15- Hector Barbera – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP14 – + 1.203 (Open)
16- Alex De Angelis – NGM Forward Racing – Forward Yamaha – + 1.219 (Open)
17- Hiroshi Aoyama – Drive M7 Aspar – Honda RC213V-RS – + 1.563 (Open)
18- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Honda RCV1000R – + 1.635 (Open)
19- Nicky Hayden – Drive M7 Aspar – Honda RCV1000R – + 1.641 (Open)
20- Randy De Puniet – Team Suzuki MotoGP – Suzuki GSX-RR – + 1.661 (Factory) *
21- Scott Redding – GO&FUN Honda Gresini – Honda RCV1000R – + 1.676 (Open)
22- Danilo Petrucci – Octo Iodaracing Team – ART GP14 – + 2.425 (Open)
23- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM Aprilia – + 2.787 (Open)
24- Broc Parkes – Paul Bird Motorsport – PBM Aprilia – + 3.156 (Open)
25- Mike Di Meglio – Avintia Racing – Avintia GP14 – + 3.286 (Open)

* ‘Factory’ con concessioni ‘Open’

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo: convivenza d’oro ma sempre difficile

lorenzo pedrosa

Pedrosa e Lorenzo: i numeri di due leggende con una storia incrociata

Andrea Migno al Ranch di Tavullia

Andrea Migno: “Che fatica dopo il Mugello, ora ripartiamo da Valencia”