MotoGP, Valentino Rossi a Portimao

MotoGP, tre ipotesi per Valentino Rossi: “Nuovo capitolo, devo capire meglio”

Valentino Rossi correrà le ultime due gare MotoGP a Portimao e Valencia. Nel futuro tre strade possibili: "Cercheremo di capire il prossimo anno".

4 novembre 2021 - 21:17

Ultimi due week-end di MotoGP per Valentino Rossi che arriva a Portimao con l’obiettivo top-10. Inizia il conto alla rovescia e poi calerà il sipario su una carriera leggendaria. Ma il 42enne di Tavullia sta già pianificando il futuro. Mercoledì era in pista a Misano con Alessio Salucci e Luca Marini al volante della Ferrari 488 GT3 del team Kessel. Una giornata di test in vista della prossima edizione della 12 Ore del Golfo in programma agli inizi di gennaio. “Ci sono ancora due gare di fila, quindi dieci giorni. Dieci giorni non sono niente in confronto a 26 anni“.

Difficile restare concentrati negli ultimi giorni di scuola, saranno tanti gli impegni mediatici per Valentino Rossi. “È un momento molto emozionante. Ma voglio cercare di rimanere concentrato e dare il massimo fino alla fine della stagione. Sarebbe bello fare due gare decenti e non pensare così tanto a cosa succederà lunedì dopo Valencia. Poi purtroppo non sarò più un pilota della MotoGP“. Una decisione meditata a lungo e ufficializzata dopo la pausa estiva del Mondiale. “Non mi sono mai pentito della scelta. Vediamo com’è una volta che è effettivamente finita. Va bene comunque, mi sento bene e in realtà sono abbastanza rilassato“.

Il Dottore 2.0

Il Dottore continuerà ad essere un pilota, ma nelle corse automobilistiche. Dopo la 12 Ore sarà anche più chiaro il suo futuro professionale. Tre le ipotesi sul tavolo: “Guiderò la GT l’anno prossimo, non so dove. Ma potrebbe essere il WEC, l’European Le Mans Series o l’International GT Series che è chiamato Fanatec. Dobbiamo anche decidere quale macchina guiderò – ha precisato Valentino Rossi -. Ho buone offerte, ma è un po’ difficile per me. Per quanto riguarda il Motomondiale conosco il campionato, il paddock, le squadre, le persone e le moto come le mie tasche. È molto più facile prendere una decisione. Quando si tratta di auto, invece, apro un nuovo capitolo. Cerco di capire il più possibile“.

I compagni di squadra? “Saranno piloti di alto livello“. E poi ci sono in cantiere altre prove… “Vorrei anche guidare un’auto LMP2 o una hypercar, ma il livello di guida lì è molto alto e non so se sarò abbastanza veloce per farlo. Cercheremo di capirlo nel prossimo anno”.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Getty Images

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez 100% riposo. Puig: “Problema inaspettato”

Valentino Rossi Ranch Tavullia

Valentino Rossi promette battaglia: i campioni arrivano al Ranch di Tavullia

MotoGP, Fonsi Nieto

MotoGP, Ducati Pramac nomina il sostituto di Francesco Guidotti