motogp

MotoGP: Tra rinnovi e voci, la futura griglia di partenza provvisoria

Sette piloti con un nuovo contratto, incertezza per gli altri. Pol Espargaró andrà in Honda? Dovizioso-Ducati continuerà? Che ne sarà di Petrucci? Ricapitoliamo.

9 giugno 2020 - 16:21

Con il rinnovo di Aleix Espargaró in Aprilia abbiamo un’altra sella occupata per quanto riguarda le prossime due stagioni. Si tratta però solo del settimo pilota in griglia MotoGP ad aver firmato un nuovo contratto, mentre per la maggior parte si hanno voci anche clamorose. La stagione vera e propria deve ancora iniziare, ma i rumors di ogni tipo hanno avuto parecchia risonanza. Ricapitoliamo tutto quello che sappiamo finora.

Monster Energy Yamaha è stata sicuramente la squadra che ha bruciato tutti sul tempo, rinnovando con Maverick Viñales ed assicurandosi il promettente Fabio Quartararo. L’altro team attualmente al completo è Suzuki, che continua per altre due stagioni con il duo attuale, Alex Rins e Joan Mir. Per quanto riguarda tutte le altre squadre presenti nella categoria MotoGP, la situazione è in continua evoluzione.

A cominciare da Repsol Honda, con la clamorosa possibilità negli ultimi giorni che Pol Espargaró lasci il suo team attuale per approdare alla casa dell’ala dorata. Con buona pace di Alex Márquez, forse scartato ancora prima di disputare una gara, ma per il quale si è paventa l’ipotesi LCR Honda. Questo però mette a rischio la permanenza di Cal Crutchlow o Takaaki Nakagami. Ammesso che a Marc Márquez stia bene il trattamento riservato al fratello…

Ma l’eventuale addio di Pol Espargaró a KTM metterebbe la struttura austriaca in difficoltà, visto che il lavoro di sviluppo si è basato soprattutto sulle sue informazioni. KTM però ha dichiarato di puntare a confermare sia i piloti ufficiali (Espargaró-Binder) che del team satellite (Oliveira-Lecuona). Ma in caso di abbandono dell’uomo di punta, c’è chi parla del ritorno alle corse dell’attuale tester Dani Pedrosa… Un’ipotesi romantica, ma improbabile.

E Ducati? L’unica cosa che sappiamo al momento è la promozione di Jack Miller nel team ufficiale e l’addio sicuro di Danilo Petrucci. Andrea Dovizioso sembra il più papabile compagno di box, ma la firma tarda ad arrivare…  Ed in Pramac? L’approdo di Jorge Martín sembra incagliato dopo le ultime mosse di KTM, che vuole tenere nelle sue file lo spagnolo. Meno certa anche la permanenza di Francesco Bagnaia, forse a vantaggio di Johann Zarco?

Il francese non ha mai nascosto di cercare la promozione in casa Ducati, ma deve ancora disputare la stagione con Avintia Racing. In quest’ultima squadra l’unico con un contratto in essere è Tito Rabat, che ha firmato fino al 2021. Altri due tasselli da incastrare sono quelli di Petronas Yamaha SRT. Franco Morbidelli per il momento sembra destinato alla conferma, avviata la trattativa con Valentino Rossi per affiancarlo.

Come accennato all’inizio, di oggi la firma di Aleix Espargaró, che vestirà per altre due stagioni i colori Aprilia. Molta incertezza invece sul suo prossimo compagno di box. Andrea Iannone è attualmente bloccato da una squalifica per doping ed attende il responso del TAS, con il tester Bradley Smith pronto a sostituirlo provvisoriamente. E poi? È un’idea allettante per Danilo Petrucci, che guarda alla casa di Noale ed a KTM per il suo futuro in MotoGP.

I piloti ufficializzati finora

Repsol Honda: Marc Márquez (contratto fino al 2024) – ?
LCR Honda: ? – ?
Ducati Team: Jack Miller (contratto fino al 2021, opzione 2022) – ?
Monster Energy Yamaha: Maverick Viñales e Fabio Quartararo (tutti e due fino al 2022)
Petronas SRT: ? – ?
Suzuki Ecstar: Alex Rins e Joan Mir (entrambi fino al 2022)
Aprilia Racing Team Gresini: Aleix Espargaró (contratto fino al 2022) – ?
Avintia Racing: Tito Rabat (contratto fino al 2021) – ?
Red Bull KTM Factory: ? – ?
Red Bull KTM Tech3: ? – ?

Foto: Gabriel Bouys

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Danilo Petrucci-Jack Miller e Andrea Dovizioso

MotoGP, Chicho Lorenzo: “In Ducati tutti stanno fallendo”

Marc Marquez e Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi-Marc Marquez: il paragone dell’ex campione

MotoGP, Marc Marquez e Alex Marquez

MotoGP, Puig: “Marc Marquez recupera più lentamente del previsto”