MotoGP, Tito Rabat

MotoGP, Tito Rabat possibile addio: Ducati smuove il mercato

Tito Rabat potrebbe lasciare al termine della stagione MotoGP 2020. In Ducati pronti ad arrivare Jorge Martin, Enea Bastianini e Luca Marini.

7 settembre 2020 - 16:38

Mercato piloti MotoGP ancora in fermento, almeno per quanto riguarda il fronte Ducati. Il mese di settembre sarà decisivo per stabilire chi prenderà il posto dell’uscente Andrea Dovizioso, che a sua volta sta vagliando diverse offerte. Secondo fonti Sky Sport le sorprese in Ducati sono all’ordine del giorno, con Tito Rabat che a fine campionato potrebbe lasciare la classe regina.

Il pilota residente in Andorra ha un contratto in scadenza alla fine del 2021, ma il divorzio da Karel Abraham alla fine della stagione MotoGP 2019 lascia intendere che le scadenza sono relative. In tal caso si libererebbe un altro posto nel team Esponsorama di Raul Romero, pronto ad accogliere una giovane promessa dalla Moto2. Qualche settimana fa Tito Rabat ha fatto intendere che non è chiaro se proseguirà l’avventura in classe regina anche nel 2021. Per lui sarebbe pronto un ruolo di coach all’interno del team Avintia in Moto3, che vuole aggiungere una moto affianco a quella di Carlos Tatay.

Gli spostamenti in casa Ducati

In un’intervista a ‘Onda Cero’ Tito Rabat ha ricordato di avere un contratto per il prossimo anno, “ma abbiamo già visto com’è il mercato“, in riferimento a quanto accaduto a Karel, che ha dovuto fare posto a Johann Zarco. A remare contro la sua conferma sono però i risultati, una sola volta nella top-10 dal maggio 2018 ad oggi, complice anche il grave infortunio di Silverstone 2018. Con Jack Miller già nel team factory, con Pecco Bagnaia e Johann Zarco riconfermati, in orbita Ducati restano tre selle libere.

La prima verrà riservata a Jorge Martin che vestirà i colori del team Pramac Racing. Quasi certo l’arrivo di Enea Bastianini. L’ultimo posto potrebbe venire riservato a Luca Marini, fratello di Valentino Rossi. In questo modo la VR46 Riders Academy potrebbe vantare un altro suo elemento in MotoGP dopo Franco Morbidelli e Pecco Bagnaia.

1 commento

Macx
17:07, 7 settembre 2020

Al di la del talento deve essere veramente frustrante correre con i risultati di Tito………………

POTRESTI ESSERTI PERSO:

tulovic motoe cev moto2

MotoE, Lukas Tulovic: intervento rinviato, salta il CEV Moto2 ad Aragón

arbolino moto3

Moto3 Barcellona, FP3: Brillano Arbolino e Fenati, top 3 iridata in Q1!

MotoGP, Franco Morbidelli e Ramon Forcada

MotoGP, Forcada: “Morbidelli come Lorenzo, Stoner talento vero”