maverick vinales

MotoGP ThaiGP, Prove 1: Svetta Viñales, cade Márquez

Primo turno di libere con Maverick Viñales al comando davanti a Fabio Quartararo. 3° Marc Márquez, protagonista di un pauroso incidente.

4 ottobre 2019 - 7:12

Il primo turno di prove libere si chiude con due Yamaha al comando della classifica. Maverick Viñales stampa il miglior crono sul finale, seguito da Fabio Quartararo, mentre è 3° Marc Márquez, dominatore per buona parte della sessione. Per lui però un importante incidente a pochi minuti dalla fine: è stato portato in ospedale per controlli. Il video del momento 

In azione anche Pol Espargaró, infortunatosi meno di due settimane fa al polso sinistro. Una curiosità riguarda il fatto che sono stati rinvenuti serpenti nei box. Sembra infatti che giovedì ne siano stati trovati esemplari precisamente nei garage Honda e Yamaha. Registriamo presto la scivolata di Oliveira alla curva 7: nessuna conseguenza per il pilota Tech 3, non ancora rimessosi dall’infortunio alla spalla dopo l’incidente con Zarco a Silverstone. Il turno inizia già con quasi 37° C sull’asfalto.

Partenza a razzo per Márquez, inizialmente al comando con ampio margine sugli inseguitori. Ricordiamo i record: un 1:31.471, miglior giro 1:30.088, oltre ad un 1:30.031 in pole, tutti del campione catalano. Nakagami prova il nuovo forcellone in carbonio, mentre Lorenzo testa un nuovo set up per migliorare il feeling al posteriore nella seconda parte di gara. Rossi sembra l’unico delle Yamaha in pista con i nuovi scarico e forcellone, mentre tutti corrono con il ‘vecchio’ profilo aerodinamico.

Problemi tecnici per Rins, ripartito con la seconda moto, mentre negli ultimi minuti registriamo un violento incidente per Márquez, anche lui a terra alla curva 7. Rialzatosi zoppicante, viene portato al Centro Medico in ambulanza per effettuare i controlli del caso, prima di essere trasferito in ospedale (qui i dettagli). Sul finale Maverick Viñales prende il comando seguito da Fabio Quartararo, 3° il leader iridato.

La classifica

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Takahiro Sumi

MotoGP, Sumi: “Sulle gomme di Rossi dobbiamo capirci meglio”

razali stigefelt petronas srt

Razlan Razali (Petronas SRT): “Yamaha contenta del nostro lavoro”

MotoGP, Valentino Rossi e Danilo Petrucci

MotoGP, mercato piloti: Ducati-Yamaha destini incrociati