Valentino Rossi

MotoGP Thai, Valentino Rossi: “Bisogna fare i conti con Quartararo”

Valentino Rossi, Fabio Quartararo e Marc Marquez cadono in curva 5 durante la Q2. Il Dottore solo 9°: "Sarà una gara molto difficile".

5 ottobre 2019 - 12:58

Nelle qualifiche del GP della Thailandia Valentino Rossi, Marc Marquez e Fabio Quartararo hanno riportato cadute molto simili alla curva 5. I tre piloti MotoGP hanno perso l’anteriore delle loro moto senza riportare nessuna conseguenza. Al termine della Q2 il rookie francese della Yamaha satellite conquista la pole e firma il nuovo record del circuito in 1’29″719, il Cabroncito terzo a 212 millesimi, il Dottore 9° con un ritardo di 1,o2″.

Valentino Rossi ha optato per una scelta controcorrente montando la soft all’anteriore, un azzardo che non ha premiato. “Purtroppo al primo turno ha commesso un errore con il primo set di pneumatici nella curva 5. Questa curva è critica perché c’è un dosso lì. Penso di essere andato troppo lontano, quindi la ruota anteriore è scivolata via“. Rientrato ai box ha preso la seconda M1 a disposizione, ma il setting era differente, idem le gomme. “Sarà una gara difficile, perché partire dalla terza fila è sempre noioso. Ma il mio ritmo è buono. Ora spero in una domenica di sole e in una gara asciutta. Ora vediamo quanto possiamo essere veloci in gara“.

QUARTARARO STUPISCE IL DOTTORE

Per la quarta volta in questo campionato MotoGP Fabio Quartararo conquista la pole. Conferma di essere l’astro nascente della Yamaha, che sta facendo di tutto per soddisfare le sue richieste. “Sembra che Quartararo, Maverick e Márquez hanno un vantaggio qui – ha proseguito Valentino Rossi -. Hanno un ritmo leggermente più forte. Se dovessi dire qualcosa a Quartararo… è davvero impressionante. Mi aspettavo che fosse competitivo nel 2020, era già veloce nelle piccole classi. Già all’età di 14 e 15 anni ha vinto il CEV-Moto3, che è qualcosa di speciale. Ma sinceramente non mi aspettavo che fosse così forte nella sua prima stagione in MotoGP. Nessuno se lo aspettava“.

I vertici di Iwata dovranno fare il tutto per tutto per blindare il giovane francese, in attesa che si liberi una sella nel team factory. Valentino Rossi non ha intenzione di mollare la presa, come dimostra la scelta di un nuovo capotecnico per il 2020. “Non solo è veloce, non fa nemmeno errori. Dovrai fare i conti con lui in futuro. Guida molto dolcemente, gestisce la Yamaha in modo molto intelligente, è in grado di fermare molto bene la moto“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

48 lorenzo dalla porta

Lorenzo Dalla Porta e Alex Márquez campioni in Australia se…

Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo-Honda: massima intesa dopo Motegi

jeremy alcoba gresini moto3

Moto3: Jeremy Alcoba nel Mondiale 2020 con Gresini