Test MotoGP, Valentino Rossi a Sepang

MotoGP Test, Valentino Rossi: “Bene Muñoz, nuovo motore più potente”

Valentino Rossi promuove il nuovo motore al termine della prima giornata di test MotoGP a Sepang. Con David Muñoz ottima intesa.

7 febbraio 2020 - 20:59

In casa Yamaha massima attenzione al motore, anello debole della YZR-M1. Valentino Rossi aveva a disposizione una moto 2019 e due versioni della edizione 2020. Inizia così la sua ultima stagione con il team factory, nel test MotoGP a Sepang, chiudendo il day-1 al decimo posto e con un gap di 624 millesimi da Quartararo. Il francese del team Petronas SRT ha girato con una M1 2019 e dovrebbe avere a disposizione il nuovo prototipo solo nella giornata di sabato.

Non male le impressioni del venerdì per Valentino Rossi, ad eccezione della classifica. Ma in questa parte della stagione il cronometro è bugiardo. “Il tempo non era perfetto, perché dopo le 14:00 pioveva, quindi oggi non abbiamo potuto elaborare il nostro piano di test“. Il Dottore ha collezionato oltre 50 giri, ma si prospetta un lungo lavoro per migliorare alcuni aspetti negativi della nuova M1. Aspetto normale in questa parte di stagione, con versioni totalmente nuove che richiedono aggiustamenti, soprattutto di elettronica. “Ho già testato i prototipi 2020 a novembre, ma ora ho due moto factory completamente nuove con le quali contenderò la stagione. Da novembre, tuttavia, sono stati apportati cambiamenti al motore e al telaio“.

MOTORE 2020 E NUOVO CAPOTECNICO

Non resta che portare a casa un gran numero di giri, raccogliere dati e rimandare il lavoro di affinamento al prossimo test MotoGP a Losail. Sarà l’ultima occasione per allestire una buona base prima dell’inizio campionato MotoGP. “Abbiamo solo un giorno di test alle spalle. Ne abbiamo altri cinque fino all’inizio della stagione“. Valentino Rossi è concentrato soprattutto sull’usura della gomma posteriore e sul motore. I tecnici Yamaha hanno sicuramente compiuto passi in avanti in termini di cavalleria. Ma quanto saranno decisivi lo si vedrà soltanto in gara sui rettilinei. “Sembra che il divario alla massima velocità si sia ridotto. Ma dobbiamo ancora lavorare“.

Al fianco del campione di Tavullia da quest’anno c’è il nuovo capotecnico David Muñoz. L’ex Silvano Galbusera è passato nel test team per collaborare con Jorge Lorenzo, stamane a bordo pista per osservare il lavoro dei piloti Yamaha e degli avversari. “Mi sento molto bene con Muñoz – ha concluso Valentino Rossi -. In inverno ha studiato molti dati per ottenere una comprensione sufficiente, questa classe è nuova per lui. È ben preparato. Oggi abbiamo lavorato bene insieme. Tuttavia, dobbiamo concederci del tempo. È importante lavorare insieme nei sei giorni di test prima del Mondiale“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Alberto Puig

MotoGP, Alberto Puig: “Non sappiamo con quale moto correremo”

vinales motogp test qatar

MotoGP: Maverick Viñales ‘saluta’ i test in Qatar col miglior tempo

Test MotoGP, Fabio Quartararo

LIVE Test MotoGP in Qatar: la terza giornata in diretta