maverick vinales

MotoGP, Test Valencia: Giorno 2, Viñales svetta con la M1 2020

Maverick Viñales chiude la seconda giornata di test col miglior crono, seguito dai compagni di marca Quartararo e Morbidelli. Tempi e cronaca.

20 novembre 2019 - 16:59

Si chiudono quelli che sono gli ultimi test post GP a Valencia (dall’anno prossimo rimossi per il maggior numero di gare). Le maggiori novità si sono viste martedì, ma non è mancata qualche prova finale. Il miglior tempo dei due giorni di test è stato quello di Maverick Viñales con la M1 2020, seguito da Fabio Quartararo e Franco Morbidelli. Yamaha che si conferma dopo la prima giornata con un’altra tripletta al comando. Attività che finisce presto, solo Bradley Smith continua a girare fino alla bandiera a scacchi.

Ultima giornata produttiva di test in ottica 2020, con qualche altra novità portata in pista. Una di queste è una nuova carenatura vista sul prototipo della RCV provata da Marc Márquez (link in basso). Da segnalare che il suo compagno di marca Crutchlow si è reso protagonista di un incidente alla curva 10, stesso punto in cui al mattino era scivolato Pol Espargaró. RC16 dalla livrea tutta nera per l’alfiere del team ufficiale KTM, che ha provato anche una seconda versione del rinnovato telaio portato martedì. Anche il compagno di box Binder viene beffato dalla curva 10: per il sudafricano un incidente a fine giornata, il primo da pilota MotoGP.

Come detto inizialmente, nonostante la non completa soddisfazione, Maverick Viñales ha stampato il miglior crono di giornata con il prototipo 2020. Qualche problema con la nuova M1 invece per Rossi, poi tornato regolarmente in azione. Soddisfazione per il duo Petronas SRT, impegnato sul setting in questa giornata conclusiva. A Jerez avrà l’opportunità di provare il nuovo motore e nello specifico la M1 2020. Dopo la sfuriata al mattino, Iannone conferma l’incessante lavoro in casa Aprilia per migliorare la moto. Per lui ed il compagno di box qualche novità, riprendendo però anche qualcosa visto in questa stagione. La nuova RS-GP arriverà a Sepang.

Rins e Mir per il momento soddisfatti del motore, compiuti passi avanti anche in termini di elettronica e telaio. Si guarda però ai due giorni a Jerez per ulteriori certezze. Nessuna novità di rilievo in questa giornata finale per Dovizioso, che ha provato il nuovo chassis solo nella giornata di martedì. Si guarda alle giornate a Jerez per qualche conferma in più. Da vedere se ci sarà anche Petrucci, fermato da una tendinite ad una spalla. Da segnalare al mattino un incidente per Aleix Espargaró, a cui è seguito quello di Lecuona. Entrambi sono finiti a terra alla Campos, nessuna conseguenza per i piloti.

La classifica

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Ho dimostrato di meritare la Yamaha”

MotoGP furti Sepang

MotoGP, furti a Sepang: recuperata la refurtiva

Valentino Rossi

Valentino Rossi: “2020 anno cruciale: se non miglioriamo addio MotoGP”