quartararo motogp day 1 test sepang

MotoGP, Test Sepang: Giorno 1, duo Petronas a comando

Fabio Quartararo e Franco Morbidelli i migliori del primo giorno a Sepang, terzo Alex Rins. Marc Márquez prova la sua spalla.

7 febbraio 2020 - 11:05

Prima giornata di test ufficiali MotoGP a Sepang chiusa con i due piloti Petronas Yamaha in netta evidenza. Fabio Quartararo è il migliore seguito da Franco Morbidelli, terza piazza per la Suzuki di Alex Rins. L’attività si è anche bloccata a poco più di tre ore dalla fine, quando un violento acquazzone si è abbattuto sul circuito di Sepang. Non dura a lungo, ma ci vuole parecchio prima che i piloti azzardino una nuova uscita. In ogni caso non ci sono più grandi cambiamenti nei tempi (eccezion fatta per Miller, che guadagna qualche posizione) e l’attività si conclude comunque prima dello scadere.

Quartararo, autore del miglior crono di giornata, ha provato varie cose. Tra queste, ha dire che ha girato anche con la M1 ‘A-spec’ (il tipo che utilizzerà Morbidelli), differente dalla ‘factory-spec’ a lui assegnata quest’anno. Test anche con componenti dell’anno scorso, come ad esempio la vecchia presa d’aria, diversa dall’ultima evoluzione vista sulle moto di Viñales e Rossi (anche lo spagnolo però ha fatto una prova in questo senso a fine giornata). Due moto a testa (una M1 2019 ed una 2020) per i due piloti del team ufficiale, al lavoro su tante novità, dalla nuova specifica del motore al telaio. In pista oggi con loro i tester giapponesi Nakasuga e Nozane, mentre Lorenzo proverà nei prossimi giorni.

In casa Aprilia, Savadori continua a lavorare a pieno ritmo: per lui nella giornata odierna anche l’esordio con la RS-GP 2020 dopo aver provato solo la versione dell’anno precedente. Con Iannone al momento fuori gioco, la casa di Noale si affida al pilota di Cesena per continuare il lavoro di sviluppo. Accanto a lui l’unico pilota ufficiale rimasto, Aleix Espargaró, al momento molto positivo riguardo la nuova moto (Smith invece non ha girato). Non si risparmiano anche in Suzuki, ad un giorno dalla presentazione della nuova livrea. Si lavora su tutto, dal forcellone al telaio all’elettronica, anche con Guintoli, mentre Rins presenta anche qualche aletta differente sulla carenatura.

Honda al lavoro in maniera differente. Marc Márquez e Takaaki Nakagami sono appena rientrati dopo importanti interventi alla spalla. Per entrambi il test è più una prova per saggiare le condizioni fisiche. Alex Márquez poi è all’esordio, quindi il lavoro di sviluppo continua con Cal Crutchlow: tre RCV nel suo box, compresa una versione 2019. KTM ha tutti i suoi piloti, compresi i rookie Brad Binder e Iker Lecuona, ma è al lavoro a pieno regime anche il tester Dani Pedrosa. Tanto lavoro poi anche in casa Ducati: in totale ci sono otto moto per Petrucci, Dovizioso, Miller e Bagnaia. Giornata in cui abbiamo assistito anche all’esordio di Zarco con Ducati, nuovo compagno di squadra di Rabat in Avintia Racing.

La classifica finale

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi al Ranch di Tavullia

Valentino Rossi-Petronas SRT: la richiesta del malese Pawi

Fabio Quartararo al Paul Ricard

MotoGP, Fabio Quartararo: possibile sanzione al GP di Jerez

motogp 2020

MotoGP: Due piloti a colloquio con la FIM a Jerez per sospette infrazioni