quartararo motogp test qatar

MotoGP, Test Qatar: Giorno 2 con Fabio Quartararo al top

Seconda giornata di test in Qatar con Fabio Quartararo in evidenza, seguono Alex Rins e Maverick Viñales. Tempi e cronaca.

23 febbraio 2020 - 18:03

Seconda giornata di test in Qatar tra prove ed alcune simulazioni di gara in orario di GP. Il miglior crono della domenica è quello di Fabio Quartararo, che si impone con un 1:54.038 su Alex Rins, Maverick Viñales e gli italiani Franco Morbidelli e Francesco Bagnaia. Il programma di lavoro continuerà così anche nella terza ed ultima giornata di test, si corre come sempre dalle 11:00 alle 18:00 (ora italiana).

Da sottolineare che proprio il francese ha fatto tremare Yamaha nel corso della giornata. Per lui infatti una sosta obbligata in seguito ad un problema al motore della sua M1. Non mancano alcune novità. In casa Suzuki si realizzano prove con differenti telai, uno nuovo in alluminio e la versione precedente in carbonio, in particolare con Alex Rins. In Honda, Crutchlow lavora alacremente sul telaio, mentre si vede anche il famoso dispositivo holeshot sulla RCV di Marc Márquez (foto: Gold&Goose). Per i due alfieri Honda anche due incidenti distinti, senza conseguenze.

Passando in casa Ducati, vediamo Avintia con la prima versione del holeshot Ducati. Non male l’inserimento finale in 6° posizione per Johann Zarco, che chiude così la sua giornata. Si nota poi un regolatore d’altezza sulla D16 di Miller, mentre si realizzano prove comparative di forcellone nel team ufficiale Ducati. A partire dalle 16:00, orario in cui avrà luogo il Gran Premio del Qatar quest’anno, scattano le simulazioni di gara per buona parte dei piloti. Una prova utile per valutare le condizioni in cui dovranno competere a breve.

La classifica

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP rain cover

MotoGP, la tecnica: come ci si adatta alle diverse condizioni meteo?

dominique aegerter motoe

Dominique Aegerter: “I migliori in MotoGP? Márquez e Rossi”

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: ipotesi rinnovo e risposta a Nonna Lina