MotoGP, Test Jerez: Fabio Quartararo da record a fine giornata

Fabio Quartararo chiude in testa con un gran giro stampato nella parte finale della giornata. Seguono Cal Crutchlow e Franco Morbidelli, cadono Lorenzo e Nakagami.

6 maggio 2019 - 18:05

Si chiude la giornata di test ufficiali in programma per la categoria MotoGP a Jerez. In testa alla classifica dei tempi troviamo Fabio Quartararo con un crono di 1:36.379. Il francese è tornato al comando nell’ora finale, togliendo circa mezzo secondo al suo miglior tempo assoluto stampato sabato. Dietro di lui c’è Cal Crutchlow, mentre in terza piazza troviamo Franco Morbidelli, all’ultimo davanti alla KTM di Pol Espargaró. La categoria regina del Motomondiale tornerà in pista tra due settimane a Le Mans, per il quinto appuntamento della stagione 2019.

Nella giornata odierna si vedono alcune novità, a cominciare dalle gomme Michelin, con la compagnia francese che ha portato nuove mescole da provare per i prossimi GP. Márquez ha a sua disposizione tre RCV, una delle quali con i colori HRC ed un nuovo telaio rivestito in fibra di carbonio. Si tratta di quanto provato da Bradl nel corso del GP in Spagna, disputato come wild card. Proprio con questa moto lo spagnolo realizzerà il suo miglior crono di giornata. Lorenzo invece è in pista solo con la Honda ‘classica’, alla ricerca di una maggiore competitività che finora sembra mancare. Da registrare anche una doppia caduta nel pomeriggio per il pilota maiorchino, fortunatamente senza conseguenze, ma che non aiuta troppo la ricerca del giusto feeling con la RC213V.

Come si vede in foto, ecco lo spoiler realizzato in casa Suzuki (ora manca solo KTM all’appello). Sembra però che sia durato poco: una volta in pista, Rins l’ha rotto con un’uscita nella ghiaia. In casa Aprilia ci si aspettava di avere tre piloti in pista, visto l’ok dei medici per Iannone, ma l’italiano si è fermato presto. Il dolore al piede per la caduta di sabato è ancora importante ed i test si sono svolti con i soli Aleix Espargaró e Bradley Smith. La maggior parte dei piloti presenti ha completato davvero tanti giri, sia con le basse temperature del mattino (e quindi maggior grip) sia nel pomeriggio, quando le condizioni sono più simili a quelle trovate in gara. La giornata si chiude con una caduta per Takaaki Nakagami, scivolato alla curva 3 senza conseguenze.

La classifica

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Ho dimostrato di meritare la Yamaha”

MotoGP furti Sepang

MotoGP, furti a Sepang: recuperata la refurtiva

Valentino Rossi

Valentino Rossi: “2020 anno cruciale: se non miglioriamo addio MotoGP”