pecco bagnaia motogp

MotoGP Test Jerez, day-2: alle 13:00 comanda Pecco Bagnaia

Pecco Bagnaia in vetta nella mattinata del secondo giorno di test MotoGP. La classifica ed altre immagini dal Circuito de Jerez.

19 novembre 2021 - 13:05

Si continua a lavorare al Circuit de Jerez-Angel Nieto, alle 10:00 è scattato il secondo ed ultimo giorno di test MotoGP. In questa mattinata di prove abbiamo la Ducati di Francesco Bagnaia in vetta alla classifica dei tempi, con margine su Takaaki Nakagami e sull’iridato 2021 Fabio Quartararo. Si va avanti fino alle 18:00, anche se è possibile che qualcuno concluda prima i suoi test. A referto in questo turno mattutino una caduta per Alex Rins alla curva 6 ed un’altra per il rookie Darryn Binder alla curva 9, mentre Raúl Fernández si è dovuto fermare per problemi tecnici alla sua RC16.

Alcuni dettagli

Secondo ed ultimo giorno, rivedendo intanto certe novità apparse finora. Quartararo, non proprio soddisfatto dopo il primo giorno, sta girando con un telaio aggiornato sulla sua M1. Come successo ieri, Andrea Dovizioso attivissimo in pista con la Yamaha 2022 dalla livrea totalmente nera. In casa Ducati non mancano novità, come un aggiornamento del holeshot, prese d’aria e carenature differenti, stesso discorso per scarico e marmitta.

“C’è lavoro da fare, ma è già ad un buon livello” ha detto Pecco Bagnaia parlando del motore 2022 dopo il giovedì a Jerez. Aggiungendo poi che “Devo fare più giri sia con la nuova carenatura che col nuovo motore, per capire meglio dove possiamo migliorare.” Carenature diverse sulle due Desmosedici GP anche oggi a disposizione sia per lui che per Jack Miller.

Nuovi scarichi ed un differente profilo aerodinamico in particolare per Aprilia, quest’ultimo con alette più piccole rispetto a quelle attuali. Si continua a lavorare alacremente poi in Honda, con diverse soluzioni in pista. Come dall’immagine in basso, questa è la versione della RC-V 2022 di Nakagami. Ma, come s’è visto anche in quelle con cui stanno correndo Alex Márquez e Pol Espargaró, ci sono tantissime novità. Presa d’aria, profili aerodinamici, scarico… Nel complesso, come detto, ci sono più soluzioni diverse, anche per quanto riguarda il telaio da utilizzare per i piloti della casa dell’ala dorata.

Motore, telaio, altre componenti (sembra anche una nuova carenatura) per i due ragazzi Suzuki, che ieri hanno avuto il supporto in pista del collaudatore Takuya Tsuda, mentre oggi si rivede Sylvain Guintoli. Il lavoro non manca nemmeno in casa KTM, con piloti e casa austriaca determinati ad disputare un 2022 ben diverso dalla stagione appena conclusa. Una delle novità è ad esempio il profilo aerodinamico. Una versione più “aggressiva” è visibile sulla moto di Miguel Oliveira, come si può notare in questa foto qui in basso. Ieri attivissimo Mika Kallio, oggi è di nuovo in pista Dani Pedrosa.

Che favola Marco Simoncelli! “58” racconto illustrato in vendita anche su Amazon Libri

La classifica alle 13:00 

Foto di copertina e nel testo: Dorna Sports/Ducati Corse

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Casey Stoner

MotoGP, Casey Stoner rivela: “Sono interessato alla Yamaha”

MotoGP, Joan Mir

MotoGP, Suzuki ha deciso: non serve un nuovo team manager

MotoGP, Takahiro Sumi

MotoGP, Takahiro Sumi: i segreti della Yamaha e la YZR-M1 2022