MotoGP Test Jerez, day-1: alle 13:00 Nakagami al top, prima uscita dei rookie

Inizia il 2022, via ai primi test a Jerez. Comanda Nakagami, rookie all'esordio ufficiale. Tempi, prime immagini e cronaca della mattina.

18 novembre 2021 - 13:05

Il 2022 inizia oggi: ufficialmente al via i primi due giorni di test per i ragazzi MotoGP, che iniziano a lavorare per la prossima stagione mondiale. Facce nuove, team rinnovati o all’esordio, alcuni collaudatori in azione accanto ai piloti ufficiali. La mattinata si chiude con Takaaki Nakagami in testa alla classifica dei tempi, seguito da Enea Bastianini, Alex Rins e Francesco Bagnaia. Di seguito qualche immagine e la classifica alle 13:00, ricordiamo che la giornata finisce alle 18:00.

Il turno del mattino

Ci vuole un bel po’ per avere i primi piloti in azione: splende il sole, ma le temperature inizialmente sono basse. È Luca Marini ad aprire ufficialmente il giovedì di test sull’asfalto del Circuit de Jerez-Angel Nieto. Lo seguono via via molti altri, compreso Pol Espargaró (decisamente importante per Honda), mentre il primo esordiente a farsi vedere è il vice-iridato Moto2 Raúl Fernández, affiancato in seguito dal campione Remy Gardner. Ieri lo spagnolo si è mostrato attento osservatore del tester KTM Dani Pedrosa, al quale già aveva chiesto qualche dritta nel corso della prima uscita ufficiosa a Misano. Una prima immagine da Tech3.

Anche Marco Bezzecchi e Fabio Di Giannantonio non vedevano certo l’ora di iniziare ufficialmente l’avventura da pilota MotoGP. Il primo con una Ducati 2021 chiaramente tutta nera, pur avendo in bella evidenza il giallo della VR46 Academy, “marchio” di Valentino Rossi. Ecco un primo fotogramma da una storia Instagram di Ducati Corse.

Il secondo è anche lui in azione con una Desmosedici GP21, come il collega ovviamente tutta nera, ma firmata Gresini Racing, che ha chiuso la collaborazione con Aprilia e riparte da solo per una nuova sfida MotoGP, stavolta assieme alla casa di Borgo Panigale. Il rookie romano divide il box con il ritrovato collega Enea Bastianini, questa la moto con cui il duo è in pista.

 

 

Arriverà in seguito l’iridato MotoGP Fabio Quartararo (ricordiamo il suo nuovo tatuaggio celebrativo), in azione anche i tester Takuya Tsuda (Suzuki), Mika Kallio (KTM) e Lorenzo Savadori (Aprilia) accanto agli ufficiali. Per l’italiano a referto anche un incidente alla curva 1. “Lavori in corso” per Suzuki, come mostra chiaramente Joan Mir col suo nuovo casco per i test invernali.

Si unisce infine alla compagnia anche l’ultimo esordiente Darryn Binder, in arrivo dalla Moto3. Ricordiamo, in casa Ducati (come dichiarato da Dall’Igna) presenti una moto ufficiale a testa per Pecco Bagnaia e Jack Miller, in Pramac ce n’è solo una da dividere tra Johann Zarco e Jorge Martín. Tutti gli altri hanno la GP21, con qualche aggiornamento in più per Marini (che dai test a Sepang avrà la nuova moto) e per Bastianini. Ai box c’è anche il collaudatore Michele Pirro, che tiene d’occhio i ragazzi in rosso.

Che favola Marco Simoncelli! “58” racconto illustrato in vendita anche su Amazon Libri

La classifica alle 13:00 

Foto: Gresini Racing

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez 100% riposo. Puig: “Problema inaspettato”

Valentino Rossi Ranch Tavullia

Valentino Rossi promette battaglia: i campioni arrivano al Ranch di Tavullia

MotoGP, Fonsi Nieto

MotoGP, Ducati Pramac nomina il sostituto di Francesco Guidotti