maverick vinales

MotoGP, Test Jerez: Alle 13:00 Maverick Viñales in testa

Maverick Viñales al comando nella mattinata del primo giorno di test a Jerez. Seguono Fabio Quartararo e Joan Mir. Tempi e cronaca.

25 novembre 2019 - 13:11

Seconda ed ultima due giorni di prove per la categoria MotoGP a Jerez. Yamaha inizia cercando di confermare quanto di buono visto a Valencia: Maverick Viñales chiude la mattinata di prove al comando della classifica, seguito da Fabio Quartararo, Joan Mir e Franco Morbidelli. La giornata di prove sul tracciato intitolato a Angel Nieto si concluderà alle 17:45.

Alla truppa Ducati manca Francesco Bagnaia, tenuto precauzionalmente a riposo dopo l’infortunio riportato ad un polso nel GP a Valencia. Al suo posto accanto a Jack Miller in Pramac Racing c’è il tester Michele Pirro. Da segnalare anche i giri-premio per Eric Granado, in pista con la seconda Desmosedici del team Avinta Racing.

VIDEO Eric Granado ‘benedice’ la moto

Marc Márquez ha a disposizione tre tipi di RCV: una è la versione 2019, le altre due sono invece differenti prototipi della moto del 2020. Da segnalare per lui un incidente alla curva 13. Dall’altra parte del box c’è il nuovo compagno di squadra, il fratello Alex Márquez. Tanti giri per l’iridato Moto2, che stavolta corre in sella alla RCV di Marc, con una livrea dai colori HRC. Per quanto riguarda Suzuki, sia Alex Rins che Joan Mir cercano conferme sul nuovo motore.

In casa Yamaha, come detto Maverick Viñales riprende da dove si è fermato a Valencia. Il duo Petronas SRT dovrebbe avere la possibilità di provare il nuovo motore 2020 in questi due giorni. Tanto lavoro anche in casa KTM in ottica 2020, soprattutto con Pol Espargaró, che continua i lavori sul nuovo telaio. In pista anche i rookie Brad Binder e Iker Lecuona.

La classifica

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

miguel oliveira tech3

Miguel Oliveira: “MotoGP in Portogallo? Un sogno, ma…”

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Ho dimostrato di meritare la Yamaha”

MotoGP furti Sepang

MotoGP, furti a Sepang: recuperata la refurtiva