Fabio Quartararo Test MotoGP Catalunya

MotoGP, Test Catalunya: le dichiarazioni di Fabio Quartararo & co.

Nove piloti della MotoGP hanno girato in Catalunya con moto stradali. Tutti promuovono la nuova curva 10. Fabio Quartararo: "Capiremo le moto solo a Portimao".

25 febbraio 2021 - 11:49

La MotoGP ha vissuto un primo assaggio pre-test sul circuito di Catalunya. Nove i piloti impegnati con moto stradali, una giornata per riassaporare l’aria del paddock e studiare la nuova curva 10 ridisegnata alcune settimane fa. Pol Espargaró ha girato su due moto diverse: la Honda CBR 1000 RR-R e la RC213V-S. Suo fratello Aleix con la sua Aprilia RSV4, Fabio Quartararo su una Yamah R1 replica del Monster Energy Yamaha. Alex Marquez e Taka Nakagami con le loro RC213V-S (quella dello spagnolo già verniciata con i colori LCR Castrol). Joan Mir e Alex Rins al lavoro con la GSX-R 1000R. Johann Zarco e Jack Miller con la Ducati Panigale V4S.

Al minuto di silenzio in onore di Fausto Gresini sono seguite quattro ore in pista, approfittando del clima primaverile del Montmelò. L’attenzione era puntata specialmente sulla curva 10, battezzata ‘La Caixa’, che ha unificato le due varianti esistenti per MotoGP e F1. “Sono molto contento di essere sul Circuit, che è la nostra pista di casa”, ha detto Aleix Espargaró. “Voglio soprattutto congratularmi con il Circuito per la nuova curva, è un grande miglioramento. Prima era più difficile per le moto e ora è tornata come prima, ma con più sicurezza“. Buone sensazioni anche da parte del fratello minore Pol: “Più sicurezza e ci divertiremo anche quest’anno“.

Sensazioni entusiaste anche dal neo campione MotoGP Joan Mir. “Mi è piaciuta molto la nuova curva, ha migliorato la sicurezza e si vede che la pista è molto più fluida. Era molto importante venire qui e provare le modifiche. Era importante capire come affrontarla e quale linea è quella giusta, in modo da avere un’idea quando torneremo in futuro con la MotoGP“. La sua preparazione invernale non è cambiata rispetto all’anno scorso, entro la fine di marzo potrà conquistare il suo primo premio stagionale ai Laureus. “Mi preparo come prima, mi alleno duramente, cerco di mantenermi in salute e lavoro ogni giorno su ciò che ho deciso di fare. Per essere un pilota migliore, più completo“.

Jack Miller è arrivato ai box del Montmelò in compagnia del suo amico a quattro zampe. Per lui inizia la sua prima stagione in MotoGP con la Ducati del team factory. “La pista è fantastica ed è altrettanto fantastico avere un layout alla curva 10 simile a quello vecchio. Puoi davvero portare la velocità con te, l’asfalto offre molto grip, 10 punti su 10“. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il compagno di marca Johann Zarco. “Personalmente preferisco molto di più questo nuovo layout” ha infatti dichiarato il neo acquisto Pramac Racing. Ma non è da meno anche Takaaki Nakagami. “Hanno fatto davvero un bel lavoro” ha sottolineato l’alfiere LCR Honda. “Mi sono divertito, la nuova superficie ha un ottimo grip ed il layout della nuova curva 10 è molto bello.”

In pista anche il nuovo pilota Yamaha factory, Fabio Quartararo, con una R1 colorata con livrea Monster Energy. Per il francese è la prima volta in pista dopo l’ultima gara del 2020 a Portimao e i problemi legati al contagio da Covid-19. L’esordio nel suo nuovo box avverrà il 6 marzo a Losail, al via del primo test MotoGP di quest’anno. “Andrà bene per le prime due gare [in Qatar], anche se abbiamo meno giorni di test. Diventa problematico solo quando arriviamo a Portimao, su un tracciato completamente diverso, dove è stato abbastanza difficile con la M1 l’anno scorso. Non mi stresserò per il Qatar, ma a Portimao vedremo di più come funzionano la moto e tutto il resto“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

granado motoe

MotoE Test Jerez II, day-2: Eric Granado al top nell’ultimo turno

oliveira gardner fernandez - motogp

MotoGP: Portimao 2020, la tripletta di Oliveira, Gardner e Fernández

MotoGP, Jorge Martin a Doha

MotoGP, Jorge Martin: “Valentino Rossi quest’anno non vincerà”