quartararo motogp

MotoGP Teruel, Quartararo per la rivincita: “Sappiamo dove migliorare”

Fabio Quartararo carico verso il GP di Teruel. "Dobbiamo essere sicuri di aver risolto il problema della scorsa gara." La battaglia iridata è più viva che mai, serve un buon risultato.

20 ottobre 2020 - 16:50

Per la seconda volta quest’anno Fabio Quartararo ha perso la leadership MotoGP iridata. In precedenza era stato Andrea Dovizioso a strappargliela, ad Aragón invece Joan Mir ha compiuto un passo storico, riportando la Suzuki al comando vent’anni dopo l’ultima volta. Il vantaggio però è minimo, come ormai consuetudine in questa combattuta ed imprevedibile stagione 2020. L’alfiere Petronas SRT in particolare vuole lasciarsi alle spalle i problemi di gomme alla sua M1 ed il 18° posto finale, pronto alla rivincita ad Aragón-2.

Ricordiamo la situazione iridata: Mir arriva con un vantaggio di sei punti su Quartararo, che ha sei lunghezze di vantaggio su Viñales, che ne conserva tre su Dovizioso. Chi sarà l’erede di Marc Márquez, KO per infortunio? Da tempo non era così difficile ipotizzare il nuovo re della classe regina. Il miglior rookie 2019 cerca di sviare ogni domanda riguardo il campionato, ma certo qualche calcolo ha iniziato a farlo da tempo. Mancano quattro gare alla fine ed il francese, come i rivali, deve riuscire a limitare problemi, pressioni ed errori per rimanere in lotta fino all’ultima curva dell’ultima gara.

Quartararo intanto parte dai lati positivi visti nello scorso weekend. “Il nostro ritmo sul giro è davvero competitivo” ha sottolineato. “Dovremo cercare di conquistare di nuovo una buona posizione per la gara. Ma se guardiamo la competizione non è così importante, ci serve qualcosa di più.” Indica poi gli aspetti su cui migliorare. “Dobbiamo lavorare sul grip posteriore e sulla costanza delle gomme, soprattutto però essere sicuri di aver risolto il problema di domenica. Sappiamo dove possiamo migliorare. Vedremo cosa succederà questo weekend, abbiamo il potenziale per ottenere un buon risultato su questa pista.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

enea bastianini moto2

Enea Bastianini, brindisi da campione con il Fan Club e l’amico Toccaceli

MotoGP, Alberto Puig

MotoGP, Marc Marquez al bivio: Honda in ansia dopo un anno deludente

MotoGP, Valentino Rossi e Alex Briggs

Alex Briggs, ultimo saluto a Valentino Rossi e alla MotoGP (o forse no)