Danilo Petrucci

MotoGP, Tardozzi: “Miller può contendere il posto a Petrucci”

Jack Miller potrebbe contendere a Danilo Petrucci un posto nel team factory per il 2021. Ad annunciare la sfida è il team manager Davide Tardozzi.

14 ottobre 2019 - 13:59

Danilo Petrucci sta vivendo una fase calante in questa stagione MotoGP. E da qui alla prossima primavera corre il rischio di vedersi soffiare la sella del Ducati Team. Poco più di un anno fa il pilota umbro ha spodestato Jorge Lorenzo, adesso rischia di essere messo alle corde da Jack Miller. Il pilota australiano del team Pramac, che gode di una GP19 factory, ha collezionato tre podi nel 2019, inanellando una serie di risultati costanti nel corso del campionato.

Ad eccezione dei ritiri in Qatar, Spagna, Italia e Austria, e della gara in Thailandia macchiata dall’errore in partenza, Jack ha sempre concluso nelle prime nove posizioni. Ottavo posto e 119 punti in classifica, quest’anno dovrà cedere la posizione di miglior pilota satellite a Quartararo. Ma in questo finale di stagione sta tenendo testa a Danilo Petrucci con cui si contende un posto al sole. “Jack è candidato per il team di fabbrica 2021“, afferma il team manager Ducati Tardozzi a Speedweek.com.

PETRUCCI-MILLER, UNA SFIDA PER LA POLTRONA ROSSA

Il pilota ternano accusa troppi problemi di grip al posteriore, al contrario del compagno di team Andrea Dovizioso. Segno che deve far leva soprattutto sul suo stile di guida per riportarsi nella lotta al vertice. Anche a livello psicologico qualcosa è mutato dopo la pausa estiva e i tempi del Mugello sembrano un ricordo già lontano. Con i tecnici Ducati ha provato ad analizzare i problemi riscontrati negli ultimi Gran Premi, ma al Buriram la soluzione sembrava ancora lontana. “Abbiamo a cuore i problemi e le preoccupazioni di Danilo. Perché abbiamo bisogno di un Petrucci per la stagione 2020“.

Jack Miller non ha mai nascosto l’aspirazione a voler salire sulla Desmosedici del Ducati team. All’età di 24 anni ha ancora tutte le carte in regola per un futuro degno di nota, ma per puntare al titolo serve una squadra ufficiale. Nel corso dell’estate la sua permanenza sembrava in bilico dopo le voci sul possibile arrivo di Jorge Lorenzo già nel 2020, ma in Pramac hanno sempre fatto quadrato intorno all’australiano. “Speriamo che Jack faccia un altro passo avanti – ha ribadito Davide Tardozzi -. Perché in futuro sarà uno dei candidati per un posto nel team factory“.

1 commento

fabu
21:02, 14 ottobre 2019

Tanto per mettere serenitá nel box. Certi personaggi nel box Ducati proprio non ce la fanno.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi pilota Yamaha

MotoGP, Valentino Rossi: “Settimane decisive tra Valencia e Jerez”

Andrea Dovizioso pilota Ducati

MotoGP, Ducati gioca la carta informatica per battere Marquez

motogp

MotoGP: L’Ungheria entra nel calendario 2022?