motogp brno michelin

MotoGP, Taramasso: “A Brno condizioni ideali per la slick posteriore”

La MotoGP verso la tappa a Brno. Michelin alla seconda prova con la nuova slick posteriore. "Periodo insolito, protocolli sempre validi."

3 agosto 2020 - 10:18

Lasciato alle spalle il doppio round a Jerez, il Mondiale MotoGP riaccende i motori a Brno. Michelin si prepara così ad affrontare quello che è diventato, da 12° in origine, il 3° round di questa particolare stagione 2020. Si corre al Automotodrom Brno, noto anche come Circuito di Masaryk, circondato da boschi e colline: un tracciato ricco di zone dalle differenti caratteristiche tecniche, con un asfalto mediamente abrasivo, sei curve a sinistra e otto a destra.

Un prova in più per l’azienda francese e per la nuova costruzione della rinnovata slick posteriore, dai buoni riscontri in Spagna. La gamma di pneumatici per questo appuntamento ceco prevede tre anteriori con mescole morbida, media, dura. Stesso discorso anche per le posteriori, ma la differenza sarà la struttura asimmetrica, con una spalla destra più dura per il maggior numero di curve in questa direzione. Vista la sua posizione tra boschi e colline, non è esclusa poi la possibilità che arrivi anche qualche temporale: in questo caso sono soft e medium le mescole rain a disposizione, con le posteriori sempre dalla costruzione asimmetrica.

“Normalmente andiamo a Brno dopo la pausa estiva” ha dichiarato Piero Taramasso di Michelin Motorsport. “È piuttosto insolito quindi andarci in questo periodo. I protocolli, che hanno funzionato bene a Jerez, saranno validi anche a Brno: sarà ancora strano non avere pubblico, ma vogliamo realizzare un ottimo spettacolo per i fan a casa. Ottimo l’inizio in Spagna: abbiamo infranto qualche record e le nuove gomme si sono comportate bene in condizioni estreme. A Brno troveremo le condizioni ideali per le caratteristiche di queste gomme, sarà interessante vedere il loro comportamento.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, griglia di partenza

MotoGP 2021: calendario test e Motomondiale, ma col rischio Covid-19

MotoGP, GP 2020 Portimao

MotoGP, satelliti all’attacco: i team factory iniziano a tremare

MotoGP, Matteo Flamigni telemetrista di Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi e Matteo Flamigni: “Insieme da 17 anni”