guintoli motogp

MotoGP, Sylvain Guintoli: “Portimão un ottovolante, i piloti si divertiranno”

Sylvain Guintoli entusiasta di girare a Portimão. Loda la moto 2020: "È bella, e non solo in foto!" E sui piloti: "Rins coraggioso dopo l'infortunio, Mir una forza in campionato."

7 ottobre 2020 - 7:39

Suzuki pronta a girare al gran completo all’Autodromo do Algarve, anche se solo il tester Sylvain Guintoli guiderà la MotoGP. È certo anche merito suo se la GSX-RR è diventata una delle moto migliori nella classe regina. Lo dimostrano i risultati: Joan Mir è 2° iridato a 8 punti dal leader, anche Alex Rins sta lentamente tornando nonostante un complicato infortunio. Quelli a Portimão saranno giorni intensi in preparazione a quella che potrebbe rivelarsi la tappa decisiva per il Mondiale. I due piloti spagnoli però gireranno sulle Suzuki stradali, ma sarà comunque una prima presa di contatto con la complessa pista portoghese.

Un tracciato che Sylvain Guintoli conosce molto bene per i trascorsi nelle derivate di serie e che commenta con particolare entusiasmo. “È davvero un gran circuito” sono le prime parole dell’iridato WorldSBK 2014 in merito. “Ci sono stato svariate volte con la Superbike e secondo me questa è uno dei tracciati più belli. Non vedo l’ora di conoscere il nuovo asfalto: l’unico problema di questa pista era proprio che era piena di buche.” Ma sottolinea soprattutto che per lui “I piloti si divertiranno molto. È come un ottovolante, con tanti punti ciechi, veloce, molto interessante e tecnica come pista.”

Non manca un commento sulla stagione in corso alla vigilia di questi due giorni di test. “Quest’anno è davvero difficile fare previsioni! È stata una stagione incredibile finora, e le Suzuki stanno andando alla grande! Un vero peccato l’infortunio di Alex: è stato coraggioso all’inizio e gli ci è voluto un po’ per ritornare. Joan poi è diventato una vera forza in campionato: sarebbe bello che arrivasse una sua vittoria, non credo manchi molto. Stiamo vivendo davvero un bel periodo: è un campionato serrato, tutti hanno una possibilità e sarà un finale di stagione molto emozionante.”

Lodi per la GSX-RR, lodi per i due piloti ufficiali: Guintoli ne ha per tutti. “È davvero un’ottima moto quest’anno. Era già buona, ma con il nuovo telaio ed il motore abbiamo compiuto un altro importante passo avanti. Ora si comporta molto bene in tracciati diversi, anche in Austria, sulla carta la pista peggiore per noi. Abbiamo un piccolo deficit di potenza del motore, ma la moto ha altre qualità: la nuova gomma poi sembra davvero adattarsi bene. La moto è bella, e non solo nelle immagini! A tutto questo poi aggiungiamo due piloti competitivi come Alex e Joan: è un periodo davvero bello per noi.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jorge Lorenzo e Andrea Iannone

MotoGP, Jorge Lorenzo-Aprilia si può fare: “Sarei il coach di Iannone”

canet moto2

Moto2, classifica rookie: Canet sempre in vantaggio, Dalla Porta quota 5

jorge martin moto2

Moto2: Jorge Martín, ultime gare prima della MotoGP. “Ducati l’opzione migliore”