suzuki motogp

MotoGP Portimao: Suzuki per la triplice corona ed il 2° posto di Rins

Suzuki a Portimao per la triplice corona mondiale. Ma non solo: Alex Rins punta alla doppietta in classifica piloti dietro al campione Joan Mir.

18 novembre 2020 - 19:00

A Valencia Suzuki ha già scritto la storia, ma in Portogallo si può fare ancora meglio. Parliamo del titolo Costruttori, mancante dal 1982 nell’era 500cc, diventando il primo in MotoGP ed il 16° per il marchio (finora sono 6 in 500cc, 3 in 125cc e 6 in 50cc). Arriverebbe così la triplice corona nella casa di Hamamatsu dopo il titolo piloti e a squadre già conquistati in terra spagnola. Sarebbe la degna conclusione di una stagione stellare, con Joan Mir campione del mondo ed Alex Rins ancora in lotta per la seconda piazza iridata. Ma bisogna vedersela con Ducati, appaiata al comando con 201 punti.

“Siamo tutti ancora sulle nuvole dopo quello che è successo a Valencia” ha raccontato il team manager Davide Brivio verso l’evento portoghese. “Abbiamo certo raggiunto il nostro più grande sogno con Joan.” Ma appunto non è finita, c’è un’altra gara per continuare a scrivere la storia. “La nostra speranza è riuscire a completare la tripla corona: titolo piloti, team e costruttori. Sarebbe qualcosa di davvero incredibile! Certo però non sarà un weekend facile su un tracciato nuovo per tutti, ma noi daremo il massimo da subito.”

“Ancora non ho realizzato” ha aggiunto il neo iridato, in trionfo domenica scorsa. “Certo, sto iniziando un po’ a metabolizzare, ma gli ultimi giorni sono stati davvero intensi. Ho ricevuto tantissimi messaggi di supporto e di complimenti. Ma la stagione non è finita: ora dobbiamo conoscere rapidamente Portimão, per finire ancore meglio!” Stesso discorso per Alex Rins, -4 da Morbidelli 2°. “Siamo pronti per lottare! Farò del mio meglio per conquistare la doppietta mondiale. Portimão è divertente, ma anche abbastanza difficile! Sarà interessante vedere cosa potremo fare.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi in Argentina

Valentino Rossi: “Diego Armando Maradona nell’elite di tutti gli sport”

moto2 moto3 jerez

Moto2-Moto3, la stagione 2021 è già cominciata con i primi test

MotoGP, Joan Mir champion 2020

MotoGP, Joan Mir: “Ho soffiato il podio n°200 a Valentino Rossi”