motogp misano

MotoGP, successo a Misano per il primo GP 2020 col pubblico

Bilancio più che positivo del primo evento MotoGP con pubblico. "Lavoro comune e pubblico disciplinato. Abbiamo dimostrato che si può fare."

14 settembre 2020 - 7:09

Il Gran Premio MotoGP di San Marino aveva addosso gli occhi del mondo. Si trattava infatti del primo evento del Motomondiale 2020 con presenza di pubblico sugli spalti, chiaramente in forma ridotta visto il periodo che stiamo vivendo. In totale sono stati oltre 20.000 gli spettatori presenti, con grande successo e soddisfazione per l’organizzazione messa in piedi dai promotori. Tra pochi giorni la seconda sfida con il GP dell’Emilia Romagna e della Riviera di Rimini.

I NUMERI DEL GRAN PREMIO

Possiamo parlare di un pezzo di storia scritto in questo fine settimana appena concluso. Al Misano World Circuit infatti, oltre a quattro gare incredibili, abbiamo assistito ad un piccolo ma emozionante passo verso una sorta di nuova normalità. I numeri ufficiali parlano di 20.606 presenze nei tre giorni, con la domenica andata sold out per un totale di 9.970 spettatori, il massimo concesso dalla deroga della regione. A loro aggiungiamo le 1.400 persone della ‘bolla’ all’interno del paddock.

IL PIANO ORGANIZZATIVO FUNZIONA

La maggiore soddisfazione è chiaramente dovuta al piano organizzativo messo in piedi per garantire la sicurezza a tutte le persone che si sarebbero avvicinate al circuito. Uno staff di circa 700 persone addetto ai controlli in entrata ed uscita, per garantire il pieno rispetto delle regole. Come accennato, una nuova prova della tenuta del piano ci sarà giusto tra pochi giorni: il Motomondiale, MotoE compresa, sarà nuovamente di scena a Misano per il secondo evento consecutivo di questa particolare stagione 2020.

LE PAROLE DEI PROMOTORI

“Ripartire col pubblico era fondamentale. Abbiamo fortemente voluto questa responsabilità: il bilancio è positivo grazie al grande lavoro comune. Un applauso anche agli spettatori: abbiamo notato disciplina e rigorosa attenzione alle indicazioni, un’importante presenza di stranieri ed un clima frizzante.” Una responsabilità non da poco, ora bisogna continuare. “La guardia resta alta, ma affrontiamo il secondo GP con certezze e l’orgoglio di aver offerto al mondo dello sport un’immagine positiva.”

Un piccolo passo verso la normalità. “Abbiamo dimostrato che è possibile organizzare in sicurezza un evento sportivo di questo livello e aperto al pubblico. Domenica prossima vogliamo sia un’altra grande festa con il tutto esaurito. Trovare una soluzione che si coniughi con la sicurezza è imperativo assoluto, considerando l’effetto positivo che produce un evento così sulla passione di milioni di persone. Nella difficoltà ci si unisce e si trova una soluzione, senza arrendersi mai.” 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

vietti moto3

Moto3, Misano-2: Celestino Vietti missile nelle FP3, 3° Romano Fenati

Valentino Rossi con Uccio e Alberto Tebaldi

Valentino Rossi “imprenditore”: VR46 acquisirà il posto del team Avintia

rins motogp

MotoGP: Alex Rins, salvataggio da rodeo. “Poteva uscirmi la spalla…”