MotoGP: Stoner, Rossi, Agostini… La top 10 dei più vincenti in gara

Vincere in gara è un altro traguardo importante per un pilota del Mondiale MotoGP. Vediamo chi sono i 10 nomi più vincenti in tutte le categorie.

10 maggio 2020 - 16:49

Dopo i titoli mondiali, le vittorie sono il secondo traguardo sportivo di un pilota nel corso della sua carriera. Significa essere il più forte in un Gran Premio: indimenticabile il sapore dello champagne sul gradino più alto del podio mentre si ascolta l’inno. Chi sono i 10 piloti che hanno ottenuto il maggior numero di vittorie in tutte le categorie del Motomondiale? Ecco i nomi, sicuramente ben noti agli appassionati di MotoGP.

10. Casey Stoner: 45 vittorie

Il pilota australiano fin da subito ha dimostrato di avere un gran talento, anche se la sua carriera non è stata così lineare, visto il debutto da ‘adolescente’ in 250cc. L’anno successivo il passo indietro in 125cc per iniziare a vincere. La sua consacrazione però è arrivata in MotoGP, categoria in cui ha conquistato la vittoria in gara dal 2007 al 2012. Dominio totale nel 2007 con Ducati e con Honda nel 2012, vale a dire le due annate in cui si coronò campione.

9. Phil Read: 52 vittorie

Il principe della velocità è stato dei più grandi nel Motomondiale negli anni ’60 e ’70. Arrivano titoli mondiali in tre categorie diverse, ovvero 125cc, 250cc e 500cc, oltre a vincere alcune gare in 350cc. Il botto si verifica quando firma per MV Agusta, con cui conquista due mondiali nella categoria regina davanti al ‘dominatore’ Giacomo Agostini.

8. Dani Pedrosa: 54 vittorie

In questa top ten abbiamo solo due piloti che non sono mai riusciti ad assicurarsi il titolo 500cc/MotoGP. Uno di questi è Dani Pedrosa, senza dubbio uno tra i più grandi. La carriera del numero 26, sempre con Honda, è stata straordinaria nelle categorie minori: parliamo di tre mondiali e di molteplici vittorie. In MotoGP è riuscito a vincere in gara per 12 stagioni consecutive (2006-2017), chiudendo per tre volte come vice-campione del mondo.

7. Mick Doohan: 54 vittorie

Il pilota australiano ci ha messo un po’ a vincere. Il suo primo titolo in 500cc infatti è arrivato quando aveva 29 anni, mentre a 26 aveva ottenuto il primo successo in gara nel Mondiale, disputato sempre con Honda nella categoria regina. Dal 1994 al 1998 ha letteralmente dominato, conquistando ben cinque campionati consecutivi: i suoi rivali ormai consideravano “quasi impossibile” riuscire a batterlo.

6. Jorge Lorenzo: 68 vittorie

Il cinque volte iridato, che recentemente ha annunciato il ritiro prima di firmare come collaudatore Yamaha, è stato un personaggio chiave fin dall’esordio in 125cc all’inizio del secolo. Dal suo primo successo a Rio de Janeiro nel 2003, con il mitico ‘por fuera’ su Stoner e Pedrosa, fino all’ultimo successo al Red Bull Ring 2018 contro Marc Márquez. Tante sono state le vittorie da inserirlo tra i migliori della storia.

5. Mike Hailwood: 76 vittorie

Cominciamo a raggiungere l’Olimpo dei più grandi. Mike ‘The Bike’ era capace di vincere anche tre gare in una stessa giornata, quando ancora si poteva fare in quei famosi anni ’60. In quel periodo è stato semplicemente il migliore, nonostante condividesse la pista con nomi come Read o Agostini. Il suo prematuro ritiro dalle corse a 27 anni gli ha impedito di arrivare molto più lontano.

4. Marc Márquez: 82 vittorie

Superato il mito inglese, l’attuale campione MotoGP ha messo nel mirino Angel Nieto. Il tempo passa e Marc Márquez riesce continuamente a superare record nel corso di ogni stagione. Se nel 2020 ottenesse 9 vittorie, sarebbe il pilota spagnolo con più successo in gara, superando appunto Nieto.

3. Angel Nieto: 90 vittorie

Non poteva mancare il vero re delle categorie minori del Mondiale, con 13 titoli iridati. Fino all’arrivo di Valentino Rossi, che ha omaggiato a Le Mans quando ha raggiunto i suoi trionfi, era il secondo come numero di successi in gara. Nieto ha cominciato a vincere alla fine degli anni ’60, continuando fino al 1985, quando sul tracciato francese ha conquistato l’ultima vittoria, la numero 90, nella categoria 80cc in sella alla sua Derbi.

2. Valentino Rossi: 115 vittorie

L’italiano diventerà mai il pilota con il maggior numero di successi in gara? Il suo percorso fino a fine 2009 diceva di sì, ma l’addio a Yamaha per approdare in Ducati ha cambiato tutto. Si è dimostrata infatti una decisione errata, unita alla nuova generazione di piloti come Pedrosa, Stoner, Dovizioso o Lorenzo, oltre a Márquez più tardi, che ha rimescolato le carte. L’italiano è vicino sia per titoli che per vittorie al migliore di sempre nella storia.

1. Giacomo Agostini: 122 vittorie

Per alcuni non è il più grandi: certi dicono che è Hailwood, per altri è Rossi, ma i numeri di Agostini rimangono tuttora imbattuti. Sia per quanto riguarda i titoli nella categoria regina che per le vittorie in gara, comprese tutte le categorie, Agostini rimane il numero 1. Il suo dominio con MV Agusta, senza rivali alla sua altezza dal 1968 al 1972, gli ha permesso di accumulare 10 titoli in 5 anni e svariate vittorie in cui arrivava addirittura a doppiare il secondo classificato.

L’articolo originale su motosan.es

1 commento

chris101ar_14588642
18:57, 10 maggio 2020

Se Valentino fosse rimasto in Honda avrebbe minimo 3 titoli in più e molte più vittorie ma anche rischiare con Yamaha è stata un impresa folle ai tempi visto che non vinceva nulla o quasi.
Con ducati si poteva fare meglio forse ma è andata così…

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Paolo Ciabatti

MotoGP, Ciabatti: “Miller pilota giusto per rilanciare Ducati”

Valentino Rossi

Valentino Rossi al bivio, Luca Marini da record al Ranch

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo si consola con il ritiro della Huayra