ducati sepang shakedown

MotoGP SPY: Ducati testa nuove alette aerodinamiche

Ducati sta provando una nuova configurazione aerodinamica nei primi test MotoGP. Michele Pirro al lavoro su ali meno inclinate rispetto al test di Jerez.

3 febbraio 2020 - 10:35

La MotoGP ha acceso semaforo verde sulla stagione 2020 con lo shakedown a Sepang. Per Ducati c’è in pista Michele Pirro che sfoggia una GP20 già differente rispetto al prototipo osservato a Valencia e Jerez. Si attendono grandi novità sull’aerodinamica nel box della Rossa e l’Aero-pack inizia a modellarsi secondo linee evolutive innovative. La posizione delle alette superiori è leggermente meno inclinata e i lembi inferiori sembrano più orizzontali, generando meno resistenza. Questa è una delle configurazioni testate in Ducati, ma siamo sicuri che prima della gara in Qatar vedremo ancora molti esperimenti (leggi l’articolo completo su Paddock-GP.com)

RIVOLUZIONI IN CASA APRILIA E KTM

In queste ore è Aprilia a presentare le maggiori novità rispetto agli ultimi test MotoGP di novembre.  La RS-GP 2020 è rivoluzionata sia dentro che fuori. Per la prima volta cala in pista un nuovo motore V4 a 90° simile a quello utilizzato da Ducati e Honda. Oltre alla nuova configurazione del motore, sfoggia anche un nuovo telaio in alluminio e una configurazione aerodinamica ancora più aggressiva. Positivo il primo feedback di Bradley Smith, Aleix Espargaró dovrebbe provarla domani.

Tanta carne sul fuoco anche in casa KTM. Diverse versioni del telaio 2020, ma i tecnici austriaci sono in pieno lavoro su tutti i settori: motore, aerodinamica, elettronica e altri elementi. “Non ci annoieremo di certo con questo test – ha spiegato Mike Leitner a Speedweek.com -. Le nostre scatole sono piene, abbiamo circa 15 tonnellate di materiale con noi. Abbiamo un denso programma di test”. Di certo la RC16 che vedremo in gara avrà un telaio diverso rispetto al 2019, ma resta da calibrare il giusto grado di rigidità necessario. KTM è l’unico costruttore che nello shakedown può vantare ben cinque piloti in azione.

Foto di copertina: ShooterBikes

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Valentino Rossi voleva essere il numero 1”

MotoGP, Alex Marquez e Marc Marquez

MotoGP virtuale: Marc Marquez cerca la rivincita, Alex il bis

MotoGP, Giacomo Agostini

MotoGP, Agostini: “Rossi e Marquez perderebbero contro di me”