MotoGP, Spy Attitude: La Ducati GP20 come non l’avete mai vista

Ducati sta lavorando molto per la prossima stagione, ma senza dire molto. Ecco però alcune immagini della nuova Desmosedici.

25 novembre 2019 - 16:28

È molto difficile riuscire a guardare una MotoGP senza la parte inferiore della carrozzeria. In genere, se questo è il caso, o fai parte di una squadra e sei tenuto al segreto professionale, oppure, come giornalista, hai la possibilità di essere tollerato e ovviamente sei legato allo stesso segreto. Se succede però qualcosa fuori dagli schemi, diventa possibile immortalare il momento in qualche fotografia.

È così che alcuni si sono specializzati nelle foto delle motociclette danneggiate, quando queste vengono riportate ai box. Si cerca così di vedere questo o quel dettaglio, nonostante i teloni apposti il ​​più rapidamente possibile dai meccanici. In questo caso parliamo di martedì sera in pit-lane, alla fine del primo giorno di test della MotoGP a Valencia. Questo è il momento in cui la Ducati, sotto la guida di Davide Tardozzi, porta una GP20 nel lato del box del pilota Pramac Jack Miller.

La motocicletta è completamente priva di qualsiasi elemento della carrozzeria, ma è in gran parte coperta da un telone rosso. Siamo molto, molto lontani, e la luce è debole. Nonostante il nostro obiettivo, le immagini sono poco definite, ma permettono ancora di distinguere la parte inferiore della bici. Si vede il fondo del telaio e i suoi attacchi motore, scarichi anteriori, radiatori e frizione.

Si tratta della stessa Ducati con cui i piloti in rosso sono in azione anche a Jerez. Andrea Dovizioso e Jack Miller in particolare hanno espresso un primo parere positivo, ma si continua a lavorare per cercare ulteriori conferme. Danilo Petrucci, non disponibile a Valencia per un problema alla spalla, è invece in azione sul tracciato andaluso.

L’articolo originale su paddock-gp.com 

1 commento

lamottawalte_13764774
12:01, 27 novembre 2019

Il motore non sembra più essere un V di 90 gradi! Per lo meno dalle foto.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Ho dimostrato di meritare la Yamaha”

MotoGP furti Sepang

MotoGP, furti a Sepang: recuperata la refurtiva

Valentino Rossi

Valentino Rossi: “2020 anno cruciale: se non miglioriamo addio MotoGP”