Aleix Espargarò

MotoGP, SOS Aleix Espargarò: “Aprilia mi deve aiutare”

Aleix Espargarò i pochi progressi dai test invernali ad oggi e lamenta un'allarmante assenza di grip al posteriore: "Ho bisogno dell'aiuto di Aprilia".

22 maggio 2019 - 15:49

Il team Aprilia Gresini ha pochi motivi per sorridere dopo Le Mans. Aleix Espargarò ha incassato appena 4 punti con il 12° posto, Andrea Iannone si è ritirato dopo 17 giri per problemi fisici. Ancora una volta a tenere alto i colori della casa di Noale ci pensa il pilota spagnolo, ma sembra abbastanza infastidito per le prestazioni della RS-GP. Soprattutto ora che suo fratello Pol pare abbia fatto un deciso passo avanti con la KTM.

Grazie alle prestazioni sull’asciutto del venerdì ha guadagnato l’accesso diretto alla Q2, in gara invece è calato con il trascorrere dei giri. Aleix Espargarò ha tagliato il traguardo con 29,5″ di distacco dal connazionale Marc Marquez. Nelle precedenti quattro gare mai aveva fatto peggio (salvo lo zero punti di Austin). “Prendere punti è sempre positivo, ma il nostro ritmo era incredibilmente lento. Non siamo stati competitivi. Ho fatto del mio meglio dall’inizio alla fine del mio meglio, ma non avevamo grip“. Aprilia rischia di essere il fanalino di coda tra i sei costruttori: Pol Espargarò incute qualche timore dopo il 6° posto in Francia, Johann Zarco è sempre più vicino.

Quelli che speravano nei feedback di Andrea Iannone per accelerare lo sviluppo dell’Aprilia restano in dolce attesa. Aleix Espargarò, unica punta di diamante, lancia segnali poco rassicuranti da inizio campionato. “Da mesi deploro che ci manca grip nella prima fase di accelerazione, è come se le gomme posteriori non avessero trazione. Diventa molto difficile, specialmente sui circuiti stop&go… Dobbiamo fare un passo avanti, i nostri avversari sono migliorati molto e noi no“. L’innesto di Massimo Rivola, con Romano Albesiano nelle vesti di direttore tecnico, ancora non ha portato frutti nell’accelerazione dei tempi delle modifiche. “È tutto invariato dalla prima parte della stagione o forse anche dai test invernali. Sono stato veloce sul bagnato e asciutto, ma c’è un limite, non posso andare più veloce – ha concluso Aleix Espargarò -. Ho bisogno dell’aiuto di Aprilia“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ktm test motogp valencia

MotoGP, Spy Attitude: KTM, innovazione continua per il 2020

MotoGP, Andrea Iannone e Aleix Espargaro

MotoGP, Aprilia punta al team satellite: “Bisogna convincere Piaggio”

jordi torres

MotoE: Il team Pons schiera Jordi Torres nel 2020