MotoGP: Sete Gibernau “Non hanno mantenuto le promesse”

Pensa al ritorno il due volte vice campione MotoGP

5 agosto 2009 - 3:26

Dal ritiro (con polemiche) del Grupo Francisco Hernando Team non si è sentito uno delle “vittime” di questa decisione, Sete Gibernau. Il due volte vice-campione del mondo della MotoGP ha deciso di farlo in un’intervista al settimanale iberico Solo Moto, dove ha espresso pubblicamente la propria delusione per quanto accaduto.

Ero felicemente in… pensione quando sono venuti a propormi di aderire ad un progetto che non ha funzionato“, spiega Sete Gibernau. “Mi hanno promesso una serie di cose che già nella vigilia della prima gara non sono state rispettate. Tutti ci credevamo: io stesso, Carmelo Ezpeleta, la famiglia Nieto e anche Paco el Pocero (Francisco Hernando). In realtà c’era qualcosa che non sembrava mai realmente andasse per il verso giusto: non avevo bisogno di tornare a correre, sapevo che il progetto era pieno di entusiasmo ed impegnativo, ma non sono state mantenute le promesse“.

L’ex pilota ufficiale di Honda, Suzuki e Ducati ha rivelato di non voler accettare le scuse da chi ha preso questa decisione, prima di parlare di Valentino Rossi (“Il nostro rapporto è migliorato“) e delle nuove GP da 800cc (“Preferivo le 1000, più divertenti“) e, infine, aprendo le porte anche ad un possibile ritorno.

Il mondiale resta la mia vita e mi piacerebbe vedere se si prospetta qualche opportunità per correre ancora“, ammette Gibernau. “Il mio rapporto con Ezpeleta è buono, vedremo…“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Voglio provare il motore 2020”

Pedrosa Binder test Valencia

Dani Pedrosa, punto di riferimento di Brad Binder nei test a Valencia

Sandro Cortese

Sandro Cortese al posto di Alex Marquez in Moto2?