MotoGP Sepang: Zarco nuovamente sul podio “Situazione rischiosa, ma contento del risultato”

Johann Zarco realizza un'altra gara di rilievo, chiusa sul terzo gradino del podio dietro alle Ducati ufficiali. Solida performance di Van der Mark, sedicesimo all'esordio con la M1.

29 ottobre 2017 - 14:02

Secondo posto nella sua stagione da rookie, con in tasca già il titolo di Miglior Esordiente dell’Anno a cui oggi si è aggiunto quello di miglior pilota di un team indipendente del 2017, conquistato chiudendo come miglior pilota Yamaha al traguardo. Manca una gara alla fine, ma Johann Zarco è stato protagonista di una prima stagione nella categoria regina assolutamente di primo piano, ponendosi spesso e volentieri in competizione con i migliori piloti in MotoGP. Anche oggi il francese del team Tech 3 non è stato da meno: su pista bagnata è scattato dalla seconda casella in griglia mantenendo per parecchi giri la prima posizione, cedendo solo ad un duo Ducati in stato di grazia in quelle condizioni.

“Sono davvero contento di essere salito di nuovo sul podio” ha dichiarato un euforico Zarco. “Ero preoccupato per la pioggia, visto che non ero riuscito a mostrarmi così rapido sul bagnato venerdì. Ho messo la morbida posteriore in modo da riuscire da subito ad avere un buon feeling: i tempi sul giro non sono stati così buoni, ma all’inizio mi hanno aiutato a prendere un certo vantaggio. Il GP è iniziato nel migliore dei modi e, quando le Ducati mi hanno superato, ho cercato di battagliare con loro, ma perdevo tanto in accelerazione e dovevo usare molto i freni. Era una situazione rischiosa e ho perso il posteriore per ben due volte. Negli ultimi tre giri mi sono trovato a girare da solo, quindi sono rimasto concentrato e mi sono goduto la gara.”

Non è stato sicuramente un weekend facile quello vissuto da Michael van der Mark, pilota Superbike con Yamaha, chiamato ad esordire in MotoGP con la M1 del team Monster Yamaha Tech 3 in sostituzione di Jonas Folger, ma l’olandese ha fatto costanti passi avanti: scattato dall’ottava fila, Van der Mark è riuscito ad impostare fin da subito un buon ritmo trovandosi a battagliare con piloti presenti regolarmente in MotoGP, chiudendo infine davanti ad alcuni di loro, come testimonia la sedicesima posizione finale.

“Sono contento del risultato di oggi, anche se abbiamo dovuto fare i conti con condizioni meteo tipicamente malesi” ha dichiarato van der Mark. “Prima della gara ha iniziato nuovamente a piovere, quindi io e la squadra abbiamo cambiato parecchio la moto rispetto a venerdì, optando poi per la soft posteriore. Sono partito bene, la prima parte di gara è stata positiva e sono riuscito a battagliare con tanti piloti. Sono soddisfatto della mia performance, anche se non ero così convinto della moto, ma bisogna considerare che era solo la seconda volta che la guidavo sul bagnato. Lottare per i punti e seguire Maverick è stato fantastico, e sono riuscito a mantenere un ritmo simile al suo anche quando la pista si è asciugata un po’, nonostante non avessi la giusta confidenza con la M1. Mi sono divertito molto, è stata un’esperienza stupenda.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alberto Puig team manager HRC

MotoGP, Alberto Puig: “I Marquez sono piloti, non vedo fratelli”

Alex Marquez

MotoGP, ufficiale: Alex Marquez firma con Repsol Honda

Danilo Petrucci MotoGP 2019

MotoGP, Danilo Petrucci esausto: “Non mi sono mai fermato”