MotoGP Sepang: Aprilia, Sam Lowes riesce solo a cadere

L'ennesima scivolata 2017 toglie di scena l'unica RS-GP in pista. A Valencia atteso il rientro di Aleix Espargaro infortunato in Australia.

29 ottobre 2017 - 9:28

Come non aver corso. L’Aprilia torna a casa dalla trasferta malese senza niente in mano, il solo Sam Lowes non è riuscito a combinare niente con la RS-GP, se non incappare nell’ennesima scivolata di stagione. Adesso la formazione italiana attende con impazienza il rientro di Aleix Espargaro, che si è operato alla mano sinistra fratturata in Australia ed è atteso al rientro nel round finale di Valencia (qui cronaca e classifica del GP)

Sam Lowes, scaricato a metà stagione, ha perso aderenza mentre era in lotta per un piazzamento a punti, a causa delle condizioni dell’asfalto. E’ riuscito a ripartire ma, dopo essere rientrato ai box per il cambio moto, è definitivamente uscito dalla gara al decimo giro.

Sono rimasto sorpreso già durante il giro di allineamento di quanto le condizioni della pista fossero diverse rispetto alle FP2″ ha tentato di spiegare Sam Lowes. “In quella sessione, sul bagnato, mi ero trovato molto bene mentre oggi ho faticato molto con il grip. Purtroppo nel gruppo ho commesso un piccolo errore, ero leggermente fuori traiettoria e questo è bastato a farmi perdere l’anteriore. Un peccato perché sul bagnato avevamo la possibilità di fare progressi, ma in una gara così difficile sono cose che possono capitare”.

MotoGP Sepang Cronaca e classifica del GP

MotoGP Sepang Danilo Petrucci rimontona: da ultimo a sesto

2 commenti

Ridge
11:10, 29 ottobre 2017

Potevano far correre un collaudatore…peggio di così nn avrebbe fatto!

Mau
8:10, 29 ottobre 2017

Nessuno capirà mai la scelta di aprilia… Nel 2015 appiedarono un certo Marco Melandri dopo pochissime gare. Quest’anno è davvero incomprensibile che abbiano deciso di andare fino in fondo con Lowes, rovinando il loro campionato a livello di classifica e di sviluppo della moto, e contemporaneamente rovinando anche la carriera al pilota

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Danilo Petrucci: “Dovi ed io diamo il massimo, ma non basta”

MotoE, Aki Ajo: “L’intensità della competizione è stata una rivelazione”

Carlo Pernat: “La MotoGP ha bisogno di Valentino Rossi”