MotoGP Sepang Andrea Iannone “Faticavo a rimanere in sella”

Andrea Iannone, in difficoltà a Sepang, chiude fuori dai punti. Doppia caduta per Alex Rins, poi squalificato per non aver completato il giro prima di tornare ai box.

29 ottobre 2017 - 15:51

Quanto ottenuto da Suzuki Ecstar a Sepang non è sicuramente ciò che si sperava, soprattutto se paragonato alle gare da protagonisti realizzate da Andrea Iannone ed Alex Rins a Motegi ed a Phillip Island. L’italiano ha accusato importanti problemi di gomme fin dall’inizio della gara, non riuscendo a mantenere il buon piazzamento conquistato alla partenza e retrocedendo fino alla diciassettesima piazza finale. Scattato ottimamente, il giovane rookie ha cercato di mantenersi in lotta per la top 6, prima di essere protagonista di una caduta. Una seconda scivolata ha costretto Rins ad un passaggio ai box per cambiare la moto, prendendo però una scorciatoia e non completando il giro: questa manovra ha provocato l’esposizione della bandiera nera.

“Non è facile definire questa gara” ha ammesso Iannone. “Sul bagnato la situazione si è complicata. Mi spiace perché questa mattina, durante il warm up, eravamo piuttosto rapidi, fatto che ci aveva reso fiduciosi in vista della gara: potevamo lottare per le posizioni importanti. Siamo comunque migliorati, quindi possiamo dire di aver svolto un buon lavoro. In gara però la moto era difficile da guidare, faticavo a stare in sella e non sentivo grip né all’anteriore né al posteriore.”

“Il fine settimana è stato positivo” ha dichiarato Rins, “siamo migliorati ed abbiamo ottenuto una buona posizione in qualifica. Ho cercato di fare una buona partenza, cercando di raggiungere il gruppo in testa. Ho guadagnato qualche posizione, ma non mi sentivo completamente comodo in sella ed in seguito sono scivolato parecchio, perdendo il ritmo. Alla curva 1 ho poi perso il controllo dell’anteriore e sono caduto. L’importante è progredire costantemente: questo fine settimana mi è servito per imparare qualcosa dagli altri piloti, cosa che deve continuare anche a Valencia.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Paolo Ciabatti risponde ad Alberto Puig: “Vuole creare polemiche”

Baldassarri o Gardner in Avintia, Tito Rabat verso la Superbike

Walderstown fatale a Darren Keys