zarco motogp

MotoGP, Ruben Xaus: “Zarco sanzionato per il precedente di Brno”

Ruben Xaus commenta la penalità inflitta a Zarco per questo GP. "La sanzione a Brno ha creato un precedente. Dobbiamo accettarlo."

21 agosto 2020 - 16:00

L’argomento principe di questo Gran Premio di Stiria rimane la penalità inflitta a Johann Zarco per “guida irresponsabile” dopo l’incidente di meno di una settimana fa. I MotoGP Stewards hanno deciso per la partenza in gara dalla pit lane: una decisione che in Avintia Racing sono costretti ad accettare, come ammesso da Ruben Xaus, che ha commentato la sanzione.

Per l’ex pilota però bisogna guardare più lontano, precisamente a quanto successo in Repubblica Ceca. “Ci hanno comminato una penalità che davvero non abbiamo compreso” ha dichiarato a motogp.com, riferendosi all’incidente tra il suo alfiere e Pol Espargaró. “Questo ha creato un precedente per questa situazione ed è così che siamo arrivati ad una nuova penalità.”

Ma non vuole polemizzare oltre. “Possiamo discuterne all’infinito, ma alla fine dobbiamo accettarlo. Dobbiamo pensare ad una sola cosa: siamo stati fortunati che non sia successo niente di troppo grave.” Guarda anche con fiducia agli appuntamenti successivi. “A Misano avremo una situazione più chiara e cercheremo di fornire a Johann la possibilità di avere una moto migliore l’anno prossimo.”

Intanto Johann Zarco ha ricevuto l’idoneità per disputare il Gran Premio. Come supponeva Xaus, che al mattino si esprimeva così: “Credo che Johann verrà dichiarato idoneo, ma che ci sarà anche una sanzione. Partirà o dal fondo della griglia o dalla pit lane.” Il francese è a conti fatti quello che ha avuto la peggio, visto che si è operato allo scafoide del polso destro. Ma l’alfiere Avintia Ducati è anche piuttosto amareggiato per l’evolversi della situazione.

“È facile scaricare tutte le colpe su una persona che non sta avendo un buon momento” ha dichiarato, oltre ad aver ribadito in questi giorni la sua innocenza. “Arrivo da una stagione difficile, sto ricostruendo le mie sicurezze dopo tutti i problemi. È il secondo incidente per me ad alta velocità ed ecco che sono diventato quello che è sempre in mezzo in queste situazioni. 

1 commento

matusa7_14963831
16:04, 21 agosto 2020

Peccato che anche la sanzione di Brno sia ingiusta, almeno stando a quanto accadde tra Simoncelli e Pedrosa (Le Mans 2011) dove il primo era all’esterno ed il secondo all’interno e quando si incrociano cadde Pedrosa e Simoncelli fu condannato dal mondo intero.
Ma la regola che dice? Va punito chi rimane in piedi?

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, la storia: Kreidler e la 50cc, una categoria dimenticata (parte 1)

Valentino Rossi con la Ferrari GT3

Valentino Rossi e Franco Morbidelli: destini incrociati anche sulle 4 ruote

MotoGP, Andrea Dovizioso e Marc Marquez

MotoGP, Andrea Dovizioso: il filo della speranza si chiama Repsol Honda