marini bastianini motogp

MotoGP, Ruben Xaus: “Bastianini-Marini con pressioni ed aspettative”

Ruben Xaus nel complesso soddisfatto della prima parte di stagione con Bastianini e Marini. Sottolineando tutte le novità e l'attuale livello in MotoGP.

22 luglio 2021 - 17:58

Unica squadra composta da due esordienti quest’anno, Esponsorama Racing sta affrontando una bella sfida in questo Mondiale 2021. Enea Bastianini è in classe regina da campione Moto2 in carica, Luca Marini da vice-campione. Fin da subito quindi ci si è aspettato molto da loro, con tutte le novità del caso (qui il duello tra compagni di box). Ruben Xaus si dichiara nel complesso soddisfatto della prima parte di stagione finora disputata dai suoi ragazzi (con ‘Bestia’ attualmente top rookie), rimarcando anche l’alto livello attuale in MotoGP.

“Le prime gare sono state ricche di novità” ha sottolineato l’ex pilota e boss della squadra a motogp.com. “Due colori tra Esponsorama Avintia e Sky VR46, più due nuovi piloti entrambi all’esordio, per cui quindi è tutto da scoprire. Per il momento però siamo soddisfatti: il livello in questa categoria si è alzato parecchio, ma entrambi si stanno comportando più o meno allo stesso modo. Questo vuol dire anche che il pacchetto c’è e che stanno migliorando, come dimostrano le top 10-top 15, ad indicare quindi un buon livello in pista.”

Come detto, arrivano in classe regina dopo aver chiuso in testa alla classifica iridata Moto2. “Tutt’e due sono arrivati con tante pressioni ed aspettative, non è mai semplice debuttare in MotoGP.” Ma non solo. “C’è anche una situazione non ancora chiara con la fabbrica in ottica futura e questo influisce sull’arrivo di aggiornamenti o nuove parti. Non è semplice, visto che in alcuni circuiti abbiamo fatto molta più fatica, ma il lato positivo è che i ragazzi non si sono mai lamentati. Spingono, cercano di imparare e di andare sempre più veloce, di guadagnare punti.”

Per Bastianini a referto finora tre top 10, tre top 15 e tre zeri (due ritiri ed un 16° posto) in nove GP disputati. Nel caso di Marini, è sempre giunto al traguardo quest’anno, con cinque top 15 a fare da contrappeso a quattro piazzamenti fuori dai punti. Ricordiamo che entrambi guidano la Ducati Desmosedici GP19, quindi la meno aggiornata della casa di Borgo Panigale in griglia. Cosa aspettarsi da entrambi nei prossimi eventi in programma? Come detto da Xaus, il cambio di categoria non è mai semplice, ma certo ce la metteranno tutta per avvicinarsi ancora di più agli altri.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: motogp.com

1 commento

walterguzzi
21:13, 22 luglio 2021

non ci siamo troppo giovani e inesperti il problema e che c è carenza di piloti

POTRESTI ESSERTI PERSO:

500cc hedemora circuit - motogp

MotoGP, la storia: 1958, il primo GP di Svezia si corre a Hedemora

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, conferenza stampa saudita: Valentino Rossi continua?

taiga hada moto2

Moto2: nuova occasione per Taiga Hada, una wild card in Austria