MotoGP, Razlan Razali e Johan Stigefelt

MotoGP, Razali-Stigefelt aspettano Valentino Rossi: “Una grande famiglia”

Razlan Razali e Johan Stigefelt tracciano un bilancio della stagione MotoGP 2020 e aspettano Valentino Rossi: "Sarà una sensazione incredibile".

15 dicembre 2020 - 18:34

Il layout di Portimao rispecchia un po’ l’andamento del team Yamaha Petronas nella stagione MotoGP 2020. Alti e bassi che hanno regalato ottimi risultati inattesi, con tre vittorie e quattro pole di Fabio Quartararo e tre successi più di due pole di Franco Morbidelli. Secondo posto finale nella classifica piloti per l’italobrasiliano, primi campionato per team. Numeri che sono andati oltre ogni aspettativa, anche se resta un retrogusto amaro per la mancata conquista del Mondiale. Nel 2021 si riparte con Franky e il veterano Valentino Rossi. L’obiettivo è ripetersi ad altissimi livelli, consapevoli che sarà un altro campionato per nulla scontato.

Il team malese entra nei sogni di ogni costruttore e Yamaha dovrà cercare di blindare la partnership con la scuderia di Razlan Razali e Johan Stigefelt. I prossimi saranno mesi decisivi per pianificare la permanenza in MotoGP nel quinquennio 2022-2026. Si ripartirà da un biennio di soddisfazioni e un bagaglio di esperienze non da poco. “Secondo me non è stato del tutto inaspettato. Perché soprattutto con Fabio nel 2019, abbiamo avuto prestazioni incredibili che lo hanno visto diventare sempre più forte ad ogni gara. È cresciuto come pilota e anche noi abbiamo imparato e siamo cresciuti con lui come squadra“.

Petronas pronta ad accogliere il Dottore

Dopo un avvio scoppiettante Quartararo ha lamentato una debacle interrotta dalla vittoria in Catalunya. Da Misano ci ha pensato Franco Morbidelli a tenere le redini del team. In pochi si aspettavano l’exploit dell’allievo VR46 che, senza alcuni episodi sfortunati, avrebbe potuto ambire al titolo MotoGP. Ci riproverà il prossimo anno, quando al fianco avrà il suo maestro Valentino Rossi. Una scelta un po’ controcorrente per un team satellite, ma sarà un’occasione irripetibile. “Penso che in MotoGP continueremo a puntare a grandi risultati“, aggiunge Joahn Stigefelt. “E spero che aiuteremo Franky a migliorare. Con Valentino che sale a bordo sarà una sensazione incredibile, perché viene da un team ufficiale. È passato molto tempo dall’ultima volta che correva per una squadra satellite. Quindi lo sosterremo e speriamo di farlo sentire a suo agio. Penso che se lo facciamo, sarà molto veloce“.

Valentino Rossi entra nella famiglia Petronas e Razlan Razali, nonostante il lungo tira e molla contrattuale, vuole cogliere questa occasione. “Sarà un’atmosfera molto diversa qui per Valentino Rossi dato che siamo una vera famiglia… Spero di imparare molto da lui e allo stesso tempo sono sicuro che potrà imparare anche da noi. Pertanto penso che il prossimo anno sarà estremamente eccitante“. E intanto da Tavullia arriva un gradito regalo.

Foto: Getty Images

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

Test MotoGP, Valentino Rossi cambia programma. ‘Dovi’ più aggressivo

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Da Dovizioso aspettiamo info su Ducati”

iker lecuona motogp

MotoGP, Iker Lecuona: “Devo mantenere lo stesso spirito di sempre”