MotoGP, Quartararo perde la leadership e fa mea culpa: “Troppi errori”

Quartararo che succede? Troppa foga a Misano, così ha perso la leadership iridata. "Ho esagerato: primi giri come se fossero gli ultimi."

14 settembre 2020 - 11:53

Il Gran Premio MotoGP di San Marino è un altro appuntamento da dimenticare per Fabio Quartararo. Continua il momento negativo per l’alfiere Petronas Yamaha: dopo tre gare difficili, a Misano ha perso la leadership iridata con una doppia caduta in gara. Ora è secondo a soli sei punti di ritardo da Dovizioso, ma la sensazione è che il pilota francese abbia un po’ perso la bussola dopo il doppio trionfo ad inizio stagione. Guai tecnici in precedenza, ma non questa volta.

“Troppi errori da parte mia” ha ammesso Fabio Quartararo. “La partenza non è stata né buona né cattiva, ma volevo recuperare subito il terreno perso. Ho esagerato, mi sono comportato come se stessi disputando l’ultimo giro!” In seguito le cose non vanno meglio: arriva così il primo incidente. “Ho fatto fatica, ma quando ho superato Maverick sapevo di poter essere mezzo secondo più rapido. La gomma anteriore però si era surriscaldata: sono andato largo e sono caduto.” Torna ai box, riparte, ma ecco un nuovo incidente ed infine il ritiro.

Un problema anche di pressione? “Forse la gente lo pensa” è la risposta del pilota Yamaha. “In realtà per me non cambia nulla. Ho commesso un errore, mi sono emozionato troppo, fine. Pensavo di poter disputare una bella gara, ma questa è una stagione molto strana. Ad essere sincero non è il momento di commettere errori, ma stiamo imparando anche da questi. Alla fine è solo il mio secondo anno…” Gli obiettivi stagionali rimangono invariati. “Dalla prossima gara voglio tornare a lottare per la vittoria, punto al titolo.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

jorge martin moto2

Moto2: Jorge Martín negativo e al rientro, speranze iridate ancora vive?

bradl motogp

MotoGP, Bradl rientra a Barcellona. “Gran gara di Alex e Taka, pronto ad aiutarli”

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Non corro perché non ho voglia”