quartararo motogp

MotoGP: Quartararo, il miglior risultato possibile ma senza esagerare

Fabio Quartararo non nasconde un po' di rammarico per la pole mancata. Ma è soddisfatto dei passi avanti in termini di ritmo rispetto allo scorso GP.

14 agosto 2021 - 18:35

È stato il primo a riscrivere il record assoluto in qualifica, ma non è bastato per la pole. Fabio Quartararo inizierà il secondo round austriaco dalla seconda casella in griglia, certo determinato ad essere ancora protagonista sul Red Bull Ring. Non nasconde però un pizzico di rammarico per aver mancato la prima piazza… Ma è fiducioso soprattutto per i passi avanti in termini di ritmo, in particolare con gomme usate. Nessun obiettivo preciso per la corsa di domani, solo dare il massimo e comportarsi in base a ciò che accadrà.

“Un pochino di frustrazione, volevo questa pole e pensavo di aver fatto il miglior giro possibile” ha ammesso l’alfiere Monster Yamaha a giornata conclusa. Sottolineando anche che “Oggi mi sono accorto che mi serviva qualcuno per fare il giro. Ma nessuno voleva spingere, quindi non l’ho fatto nemmeno io per non dare un aiuto. Sapevo comunque che il mio giro era da prima fila.” Ma non da pole. “Alla fine Jorge ha trovato una scia, il suo compagno di squadra, e non ho potuto fare niente.” Certo però non gli dispiace la seconda piazza ed è pronto alla battaglia, ma senza nessun obiettivo preciso.

I passi avanti rispetto allo scorso GP però ci sono. “Il ritmo con gomme usate è migliorato molto ed è stato un aspetto che ci aveva fatto soffrire. Non è male: di solito nei doppi round Ducati faceva un gran passo avanti, mentre noi invece faticavamo di più.” Ha una tattica precisa. “Sembriamo in una buona posizione, ma qui non è facile vincere. Io darò il massimo e lotterò per il miglior piazzamento possibile, ma senza esagerare, senza andare oltre il limite.” E riguardo a Martín: “Jorge deve solo pensare a godersi il momento. Qualsiasi risultato sarebbe ottimo, ma so che vorrà approfittare della situazione.”

Per i tuoi massaggi Thai

Foto: motogp.com

3 commenti

FRA 1988
20:35, 14 agosto 2021

Nel motomondiale il titolo marche contra zero sono i campioni del mondo ad aver successo e se Quartararo raggiungesse il traguardo, sarebbe un sogno come per Stoner nel 2007. Il talento sbocciato che conquista qualcosa di fantastico e inatteso.

    Max75BA
    21:40, 14 agosto 2021

    Yamaha e soprattutto Honda hanno un potenziale economico e tecnologico più alto rispetto alle altre case….in motogp hanno vinto sempre loro, tranne in due circostanze….è più difficile vincere con altra case…

Max75BA
18:55, 14 agosto 2021

È un secondo posto tenendosi dietro Zarco e Mir di gran valore…

POTRESTI ESSERTI PERSO:

mir motogp misano test

MotoGP, Suzuki sul motore 2022: “Non una rivoluzione, uno sviluppo”

marc marquez motogp

MotoGP: Marc Márquez, primo contatto con la nuova Honda RC-V

MotoGP, Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

Test MotoGP, Valentino Rossi cambia programma. ‘Dovi’ più aggressivo