quartararo bagnaia motogp

MotoGP: Quartararo, a Misano-2 festa per il primo re francese se…

Fabio Quartararo vicino al suo primo iride, e sarebbe anche il primo in top class (500cc compresa) per la Francia. A Misano-2 può farcela, ecco come.

8 ottobre 2021 - 18:41

Non vuole pensare troppo al titolo, ma l’emozione vista sul volto di Fabio Quartararo dopo la tappa ad Austin dice tante cose. Per esempio che il titolo MotoGP è sempre più vicino. Oppure che sta per diventare il primo campione del mondo francese in top class (compresa la 500cc). Il +52 su Francesco Bagnaia è un vantaggio abbastanza rassicurante con appena tre GP ancora da disputare. L’alfiere Ducati è pronto a dargli filo da torcere, ma la grande promessa transalpina, che ha faticato in Moto3 ed in Moto2 per poi esplodere in classe regina, è ad un passo dalla prima corona mondiale. La festa potrebbe già scattare a Misano-2, ma solo in determinate circostanze.

Non serve certo nessun calcolo se Fabio Quartararo chiude il GP dell’Emilia Romagna da vincitore. Più in generale, basta che il 22enne di Nizza tagli il traguardo davanti a Bagnaia, l’unico che matematicamente può ancora rimandare la sua festa. E che di conseguenza deve evitare in primis uno zero. Il pilota Monster Yamaha poi, in caso di errore e quindi di uno zero, deve sperare che Bagnaia non faccia meglio di 13° per avere la certezza del titolo. In caso di quarta, quinta o sesta posizione al traguardo poi il pilota Ducati può stargli davanti, ma al massimo di una posizione. In caso Quartararo metta a referto un piazzamento dal settimo al 15°, può trovarsi l’italiano davanti al massimo di due posti e dare comunque il via alla sua prima festa iridata.

Potrebbe essere la prima categoria con il nuovo campione del mondo a Misano, visti i margini più ridotti nelle altre due classi. Ma è scontato dire che Pecco Bagnaia farà di tutto per rovinare i festeggiamenti del rivale, puntando senza dubbio al massimo. Ovvero a ripetere il recente trionfo di Misano-1. Per quanto riguarda l’uomo di punta della casa dei tre diapason (che non festeggia più un iride piloti dal 2015), sicuramente sarebbe il massimo per lui chiudere i conti con una vittoria in gara. Ma non forzerà troppo, rischiando così di commettere errori: ci proverà, ma se non fosse fattibile punterà a blindare il miglior risultato possibile. Appuntamento a Misano-2 per saperlo.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: motogp.com

1 commento

FRA 1988
19:29, 8 ottobre 2021

Quartararo ha semplicemente lavorato su se stesso per migliorare la fiducia persa nel 2020. Morbidelli avrà un bel problema nel box anche al 110%. Fabio vuole essere più di un campione di transizione come Crivillè o Mir,ma diventare un vero numero 1.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pecco Bagnaia, fan club

MotoGP: Misano non sarà solo giallo, decolla il Pecco Fan Club

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: l’ultimo mese in marcia trionfale

mattia casadei moto2

Moto2: Mattia Casadei, esordio con Italtrans nel GP a Misano-2