6 Marzo 2022

MotoGP, occhio a Brad Binder: “Mai così bene con la RC16 in Qatar”

Brad Binder miglior KTM in qualifica e contento del feeling con la sua RC16. Può rivelarsi una mina vagante nel primo GP 2022?

binder motogp

Qualifiche iniziate dalla Q1, unico pilota KTM passato in Q2, alla fine 7° in griglia di partenza. Tolte le “attività paranormali” del venerdì, Brad Binder continua a mandare dei segnali importanti nei turni finora svolti sul tracciato qatariota. Frutto anche delle richieste fatte alla fine dell’anno scorso a Mattinghofen, poi accolte, come sottolinea lo stesso pilota sudafricano. Non si esprime sugli obiettivi, ma potrebbe essere una mina vagante di questo primo GP.

“Da tanto non ero così vicino”

“Sono molto, molto contento.” Brad Binder lo sottolinea più volte alla fine delle qualifiche. “In mattinata abbiamo realizzato subito qualche piccolo cambio sulla moto ed il feeling delle prime libere è tornato. Abbiamo fatto degli ottimi progressi, il pacchetto è molto competitivo e siamo ben più vicini ai tempi della pole position. Era passato davvero tanto tempo da quando ho accusato tre decimi di ritardo, ma in ogni sessione mi sono sentito forte.” Ne ha anche comandata una, ovvero le FP1, prima dell’intoppo tecnico nel turno successivo. Un problema alle spalle. “In generale sta andando tutto bene, mi sento forte in frenata ed in velocità in curva, devo lavorare un po’ in uscita ma è certo molto meglio rispetto agli anni scorsi.”

“Mai così bene in Qatar”

Aggiunge poi qualche altro dettaglio. “Con le novità apportate la moto è un po’ più pesante nei cambi di direzione, a volte mi faccio ‘spingere’ un po’ dal vento.” Ma non c’è di che lamentarsi. “Non mi sono mai trovato così bene con la RC16 in Qatar, è la prima volta che mi diverto.” Sottolineando anche che “Sento l’anteriore sotto controllo e riesco ad essere un po’ più aggressivo, cosa che l’anno scorso non mi riusciva. Così come frenare ed uscire bene in curva, adesso invece è tutto più facile.” Come vede la gara? “Domani sarà una lotta serrata, mi aspetto qualcosa come l’anno scorso.” Riguardo la scelta di gomme, “Mi trovo bene sia con la soft che con la media posteriori, non c’è una grande differenza. Vedremo.”

Bestseller, l’autobiografia del Genio Adrian Newey “Come ho progettato il mio sogno”

Foto: KTM Images

Lascia un commento