MotoGP, Alberto Puig

MotoGP, Puig attacca KTM: “Pensino a vincere, non al nostro collaudatore”

Il secondo week-end MotoGP 2021 si apre con una polemica Honda-KTM. La casa austriaca ha accusato HRC di aver sfruttato Bradl per troppe gare nel 2020.

2 aprile 2021 - 21:40

La MSMA, l’Associazione dei Costruttori partecipanti al Campionato MotoGP, si è riunita la scorsa settimana a Losail. Fra i temi del giorno il modo in cui Honda ha sostituito Marc Marquez con Stefan Bradl. KTM ritiene ingiusto aver impiegato il collaudatore così a lungo, dedicandosi inoltre all’evoluzione della RC213V. La casa di Mattighofen ha chiesto di introdurre una norma per limitare il numero di GP cui un tester può partecipare. La proposta non ha avuto il supporto necessario per andare avanti.

Il manager catalano all’attacco

Alberto Puig, team manager Repsol Honda, ha parlato di questo argomento a DAZN prima di iniziare le FP2. Il team manager catalano si dice incredulo dinanzi alla richiesta KTM. “Non so dare una spiegazione. Loro [KTM] dicono che abbiamo un vantaggio quando abbiamo perso il pilota, è una contraddizione“. D’altronde HRC ha ottenuto solo due podi nella stagione MotoGP 2020 ed al momento le moto dell’Ala dorata non sembrano avere un vantaggio in più rispetto agli altri costruttori. Puig sottolinea come non sia facile trovare un pilota che sappia andare forte su una MotoGP da un giorno all’altro. La scelta di Bradl era inevitabile per la casa giapponese. “Non avevamo scelta, non sapevamo che Marc sarebbe stato fuori tutto l’anno. E’ ridicolo che un altro costruttore pensi a noi e al nostro collaudatore, piuttosto che pensare a vincere“.

Primo bilancio su Pol

Il secondo Gran Premio di Doha non ha visto brillare Pol Espargarò, soltanto 17° nella classifica combinata. Ma l’ottava piazza in gara 1 ha soddisfatto i vertici Repsol Honda. “Personalmente sono contento, stava migliorando, da metà gara in poi si è ripreso. L’unica cosa è che devi cercare di partire un po’ più avanti – ha concluso Alberto Puig -. Ha perso molto all’inizio della gara. Siamo soddisfatti, speriamo solo che possa migliorare la posizione in griglia“. Ma entrare nella Q2 potrebbe essere molto complicato.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

petrucci lecuona motogp

MotoGP: KTM Tech3 a Portimao, ricordando l’impresa di Oliveira…

MotoGP, Marc Marquez a Portimao

MotoGP, Marc Marquez: il fisioterapista racconta il lungo calvario

MotoGP, Massimo Rivola

MotoGP, Aprilia-Dovizioso: secondo test al Mugello oppure piano B