oliveira motogp

MotoGP Portimao: Miguel Oliveira imperiale, trionfo storico in casa

Miguel Oliveira senza rivali: riscritta la storia in qualifica, 'completato il lavoro' in gara. A podio Jack Miller ed il vice-campione Franco Morbidelli.

22 novembre 2020 - 15:46

Miguel Oliveira è l’eroe dell’ultimo fine settimana MotoGP. Imprendibile in qualifica, letteralmente fuori portata in gara: arriva così il primo trionfo in classe regina, il primo per un portoghese. Non manca qualche lacrima di commozione per l’alfiere Tech3, che non si sottrae agli abbracci della squadra, della famiglia, della futura moglie. Dietro all’inarrestabile portoghese troviamo Jack Miller, che regala un podio finale a Pramac Racing, mentre è terzo Franco Morbidelli, vice-campione del mondo 2020. Titolo costruttori che infine va a Ducati, il primo dal 2007, mentre Honda chiude la sua prima annata senza vittorie dal 1981. Brad Binder infine, nonostante la caduta, è Rookie dell’Anno.

Le gomme 

La gara 

Grande scatto di Oliveira davanti a Miller ed a Morbidelli, mentre ci sono ben due incidenti che vedono Mir protagonista. Uno è un contatto con Bagnaia (in seguito ritirato e piuttosto dolorante ad una spalla, uscita e rientrata da sola), il secondo è con Zarco (il neo campione MotoGP rimane in piedi dopo aver colpito il francese al posteriore). In vetta, appare chiaro da subito che il pilota di casa è determinato a prendere il largo, mentre il futuro compagno di box Binder finisce il GP nella ghiaia. Un altro aspetto da notare è che i piloti in sella alla M1 2020 sono ancora in difficoltà, nemmeno tra i primi 10: Quartararo è 13°, Viñales è 14° e Rossi 15°.

A 10 giri dal traguardo invece finisce la gara di Mir, un peccato finire così la sua stagione di gloria. Tripla corona che si allontana, con anche Rins che sembra accusare qualche problema… Più avanti invece ci attende la replica della battaglia di Valencia-2: Morbidelli e Miller stavolta si contendono la seconda posizione. Stavolta è l’australiano ad avere la meglio, regalando l’ultimo podio a Pramac Racing prima del passaggio in Ducati factory. Ma può ben festeggiare Franco Morbidelli, vice-campione MotoGP e miglior Yamaha in questo 2020.

La classifica

1 commento

fzanellat_12215005
16:26, 22 novembre 2020

Gran gara di Miguel Oliveira che sbarca in KTM ufficiale
in modo stra meritano. Un plauso anche a Miller e Morbido che hanno fatto veramente bene in questo campionato.Dovi chiude in modo dignitoso la sue esperienza Ducati e per solo 3 punti non è 3° nel campionato.Flop per le altre Yamaha che stanno prendendo tutti paga da Morbido.
Quartararo deve svegliarsi se non vuole essere ricordato come meteora del campionato.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Joe Roberts

MotoGP, il manager di Joe Roberts: “Aprilia occasione mancata”

MotoGP, Luca Marini-Pecco Bagnaia-Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi e “new generation”: obiettivo Mondiale tricolore

binder espargaro ktm motogp

MotoGP, Mike Leitner (KTM): “I risultati del 2020 parlano da soli”