MotoGP, Poncharal: “Benvenuto Petrucci, non siamo un team di serie B”

KTM ha fatto passi avanti su telaio e aerodinamica nei test MotoGP. Herve Poncharal dà il benvenuto a Danilo Petrucci: "Non siamo un team di serie B".

26 giugno 2020 - 13:55

Chiuso l’ultimo test MotoGP per KTM a Misano, non resta che attendere il primo vero banco di prova a Jerez. Dani Pedrosa, Pol Espargarò, piloti e tecnici della casa di Mattighofen hanno apportato le ultime decisive modifiche alla RC16 2020. Nei prossimi giorni si dovrà congelare il motore come richiesto dal regolamento “straordinario”. Ma buona parte del lavoro si è concentrato su telaio e aerodinamica.

In KTM hanno completamente cambiato telaio, non solo la forma, ma anche la costruzione dei tubi. Il telaio si è spostato da un design a traliccio in acciaio a un design tubolare. Il cambiamento si muove verso la filosofia in alluminio pur mantenendo l’etica di un telaio in acciaio. I tubi principali hanno un profilo più ovale che in teoria dovrebbero garantire più flessibilità laterale e quindi una migliore percorrenza in curva.

L ‘ altra grande area di miglioramento della KTM è l’Aero-pack, non solo per ridurre l’impennata, ma anche per rendere la moto più aerodinamica nelle aree che ne hanno bisogno. La RC16 non è una moto agile, richiede uno stile di guida aggressivo per ottenere il meglio. Intorno ai bordi cupolino si scorgono delle seghettature per ridurre gli effetti dei vortici creati dai bordi e tagliare l’aria più facilmente. Piccoli dettagli che possono limare i tempi sul giro, come già dimostrato durante i test MotoGP invernali.

L’ARRIVO DI PETRUCCI IN TECH3

A tenere banco nel box KTM a Misano sono state soprattutto le voci di mercato. Danilo Petrucci dal prossimo anno vestirà i colori del team Tech3, una mossa che nessuno si aspettava. Ad eccezione di Hervé Poncharal che da giorni sapeva di quanto stesse accadendo. “Mi spiace che molti vedano un team privato come un box di serie B – dice a Marc Seriau su Paddock-GP -. Sono stato particolarmente felice quando con Johann Zarco siamo stati diverse volte la migliore Yamaha, come con Jonas Folger al Gran Premio di Germania. Queste sono cose che danno soddisfazioni… Guarda cosa succede in Yamaha con Valentino Rossi e Petronas… è ancora un pilota che può vincere“.

Tech3 non voleva cedere il suo pilota di punta Miguel Oliveira, ma era un processo inevitabile. D’altro canto potrà fare affidamento su uno dei piloti più esperti della MotoGP. “Inoltre, a livello umano, adoro Danilo perché è caloroso, amichevole, educato. È uno dei rari piloti che ti saluta sempre con un sorriso qualunque cosa accada in pista. Ha un grande senso dell’umorismo – sottolinea Poncharal – ed è qualcuno che ha lottato prima di arrivare in MotoGP. È qualcuno che ama le corse come noi conosciamo le corse. Ha guidato i camion, che ha guidato con suo padre, che ha dormito nella roulotte, quindi è qualcuno che ha bisogno di un ambiente umano e per il quale le relazioni umane con la sua squadra sono importanti. Per tutti questi motivi, siamo molto felici di ricevere Danilo nel 2021“.

Video: Instagram @polespargaro

1 commento

cecattini
15:03, 26 giugno 2020

totalmente d´accordo bene per danilo! per tech3! e bene per ktm!!!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Circuito di Jerez

MotoGP Jerez: hotel quasi pieni, chiuse le strade verso il circuito

espargaro motogp honda

MotoGP UFFICIALE Pol Espargaró in HRC, Alex Márquez in LCR

morbidelli petronas motogp

MotoGP UFFICIALE Franco Morbidelli rinnova con Petronas SRT