Espargaro KTM MotoGP

MotoGP, Pol Espargaró: “Ora siamo al livello degli altri”

Pol Espargaró esalta i risultati di Jerez: "Tutte le KTM sono competitive." E in un confronto con Ducati: "Siamo inferiori solo in rettilineo."

22 luglio 2020 - 9:17

La stagione MotoGP 2020 è iniziata in maniera molto positiva per la truppa KTM. Indipendentemente dai piazzamenti, quello che conta è il ritmo mostrato per tutta la gara dai ragazzi della casa austriaca. Pol Espargaró ha chiuso a nemmeno un secondo dal podio, Brad Binder ha mostrato un ritmo più che sorprendente (peccato per l’errore nei primi giri…), Miguel Oliveira e Iker Lecuona (nonostante il ritiro di quest’ultimo) non sono stati da meno. Questo fine settimana si corre di nuovo a Jerez: quanto lontano possono arrivare questi quattro ragazzi?

“Ora siamo in gioco anche noi” ha affermato Pol Espargaró, particolarmente soddisfatto del primo GP stagionale. Ricordiamo che il suo primo e unico podio nella classe regina è avvenuto sul bagnato, stavolta invece il poco ritardo dalla top 3 era in condizioni di asciutto (e di gran caldo). I passi avanti ci sono e si vedono. “Normalmente a Jerez facciamo molta fatica, invece tutte e quattro le KTM sono state davvero competitive. Adesso siamo al livello degli altri” ha aggiunto lo spagnolo.

Espargaró fa un raffronto poi con Dovizioso, che ha avuto modo di osservare a lungo durante la competizione. “In gara era più lento di noi” ha dichiarato l’uomo di punta KTM. “Non per vantarmi, ma era così. In frenata, in entrata di curva, come velocità in curva… L’unico punto in cui eravamo inferiori era nei rettilinei, ci manca ancora qualcosa come velocità di punta. Ho cercato infatti di superarlo varie volte, mi sentivo più veloce di lui, ma mi riprendeva senza problemi sul dritto.”

È proprio per un tentativo di sorpasso all’ultima curva sul pilota Ducati, andato però male, che Espargaró ha perso terreno sul finale, cedendo qualche posizione e chiudendo sesto. Ma il passo c’è e lo spagnolo, come i suoi colleghi di marca, puntano a fare ancora meglio nel Gran Premio d’Andalucía, forti dei dati raccolti lo scorso fine settimana. Li vedremo nuovamente in lotta per le prime posizioni? Quel che è certo è che i continui sviluppi stanno dando i loro frutti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

smith aprilia motogp

MotoGP, Bradley Smith: “Alla Aprilia RS-GP 2020 manca tempo in pista”

Nagashima Moto2

Moto2: Nagashima all’attacco a Brno per difendersi dagli italiani

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso senza alibi: “A Brno grandi aspettative”