pol espargaro ktm motogp

Pol Espargaró: “Con Honda solo voci. La mia ossessione? Il titolo MotoGP”

Pol Espargaró allontana le voci che lo accostano a Honda. Priorità a KTM, anche se ammette che "la RCV potrebbe adattarsi al mio stile di guida."

6 maggio 2020 - 17:00

Una collaborazione tra Pol Espargaró e Honda nel 2021? Ultimamente circolano voci in tal senso, che però il pilota spagnolo si è prontamente affrettato a smentire. Anche se apre un qualche spiraglio quando afferma che il suo stile di guida si adatterebbe bene ad una moto ‘aggressiva’ come la RCV. Il pilota spagnolo ha suscitato l’interesse in generale di varie squadre, anche se la priorità rimane KTM.

Difficile al momento muoversi, visto lo stop forzato, ma c’è chi si è già assicurato il futuro. Parliamo della coppia Suzuki, i confermatissimi Rins e Mir, oppure di Monster Yamaha, con Quartararo ‘promosso’ accanto a Viñales. Marc Márquez ha prolungato il contratto con Honda per altre quattro stagioni ed infine c’è Rabat, il cui accordo con Avintia Racing è valido fino a fine 2021. Il posto accanto all’iridato MotoGP per la prossima stagione quindi sarebbe al momento vacante.

Il rookie Alex Márquez ha firmato per un solo anno, non riuscendo finora a disputare nemmeno una gara per i motivi che sappiamo. Lui sarebbe comunque uno dei favoriti per la seconda sella Honda, ma appunto alle possibilità si è aggiunto anche il nome dell’attuale uomo di punta del progetto KTM. Non l’unica offerta ricevuta: si parla anche di Ducati, ma più in generale di interesse da quasi tutte le squadre MotoGP. Per Espargaró però la priorità rimane la struttura austriaca.

“Sono solo voci” ha precisato il pilota spagnolo in un’intervista a DAZN. “Ho un contratto valido fino a fine stagione con KTM, così come Alex Márquez e Crutchlow ce l’hanno con Honda. La fabbrica sta compiendo grandi sforzi perché tutto funzioni: potrei arrivare ad ottenere risultati incredibili una volta tornati in azione. In questo caso, non mi muoverei dalla mia attuale squadra nemmeno per tutto l’oro del mondo.”

Non manca un commento sulla RC213V. “La Honda è una moto piuttosto aggressiva” ha dichiarato Pol Espargaró. “Potrebbe adattarsi molto bene al mio stile di guida. Marc Márquez ed io abbiamo un modo di guidare molto simile, con il peso fuori della moto. In questa maniera, anche se la moto si muove o perde la direzione, riusciamo ad evitare le cadute.” Massima concentrazione al momento per il progetto KTM, ma non nasconde il suo obiettivo primario.

“Tutti i piloti, dal primo all’ultimo, sognano di diventare campioni del mondo” ha commentato. “Se dicono il contrario, mentono. Tutti vogliono migliorarsi, ottenere una buona moto e lottare per il titolo. È la mia unica ossessione. Mi alleno ogni giorno non per vincere le gare, ma per vincere il titolo MotoGP. E dopo tutto quello che ho fatto, penso di meritarmelo. Ci sto lavorando da tanto tempo e continuo a lottare per raggiungere questo obiettivo.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

motogp

MotoGP, la ripartenza: quando arriva l’OK dal governo spagnolo?

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Deciderò la prossima settimana”

jack miller 2019

MotoGP, Jack Miller: “Marquez il riferimento, dobbiamo avvicinarci”