MotoGP, Pol Espargaro

MotoGP, Pol Espargarò: “Con Honda impatto mediatico scioccante”

Pol Espargarò non vede l'ora di mettersi in sella alla RC213V nel primo test MotoGP 2021. Dopo gli onori delle presentazioni è arrivato il momento clou.

27 febbraio 2021 - 16:09

Pol Espargaró si prepara ad una stagione MotoGP in cui dovrà fare i conti non solo con una nuova moto. Ma anche con la pressione mediatica di far parte del team Repsol Honda. Inizia il conto alla rovescia per salire sulla RC213V, fra una settimana si terrà l’esordio in Qatar. Ha smorzato l’attesa con un giorno di test in Catalunya montando su una RC213V-S e una CBR 1000 RR-R Fireblade SP. La priorità era sperimentare per la prima volta la nuova curva 10. “Negli ultimi anni qui abbiamo vissuto diversi cambiamenti e penso che il circuito sia tornato al suo DNA originale, alla curva che tutti i piloti della MotoGP conoscevano“.

Dal sogno Honda alla realtà dei test

Sarà un punto a favore per il suo stile di guida? Molto dipenderà dal feeling con la sua nuova Honda. “Vedremo in estate, quando correremo qui – ha detto Pol Espargarò -. Ma potrebbe favorire un po’ più lo stile di guida in curva, di moto che aiutano ad avere quella svolta e un ingresso veloce in curva. Le moto che frenano un po’ più tardi e si fermano di più in curva soffriranno un po’ di più”. Il minore dei fratelli Espargarò si sta abituando ai nuovi colori del team dopo quattro stagioni in KTM. “È ancora complicato, perché non mi sono visto in sella, che per me è la cosa più importante. Ma sta già iniziando a essere reale e tra pochi giorni, in Qatar, le cose saranno molto più reali”.

Nel giorno della presentazione ufficiale Repsol Honda ha potuto interfacciarsi con Marc Marquez. L’atmosfera che si respira nel nuovo team è sicuramente differente. “L’impatto mediatico è ciò che più sciocca, perché un team ufficiale ha più mezzi in giro per informare tutti. Inoltre, Repsol Honda è la squadra vincente di cui parlano i piloti, quindi i media vogliono sapere dei piloti e della squadra“. Il tempo delle presentazioni adesso è finito e nel prossimo week-end la MotoGP accenderà nuovamente i motori inaugurando la preseason. “Non vedo l’ora. Sono due prove che aspettavo davvero da molto tempo; l’illusione che ho in questo momento è praticamente la stessa di quando sono entrato in MotoGP. So che sarà un progetto complicato e sarà un anno lungo e difficile. Ma iniziare in Qatar con la Honda sarà qualcosa di veramente memorabile per me e non vedo l’ora di metterlo in pratica“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

bagnaia motogp

MotoGP GP Portimao, Prove 2: svetta Bagnaia, Marc Marquez in top ten

MotoGP, Andrea Dovizioso nel box Aprilia

MotoGP, Dovizioso-Aprilia: progetto chiaro, contratto e wild card

rodrigo moto3

Moto3 GP Portimao, Prove 2: Gabriel Rodrigo prima della pioggia