danilo petrucci motogp

MotoGP, Petrucci: ultimo GP in casa e le ipotesi Dakar-MotoAmerica

Danilo Petrucci vuole un bel regalo di compleanno nell'ultimo GP in casa. E sulle ipotesi Dakar e MotoAmerica: "Mi piacciono molto, ma una cosa esclude l'altra."

23 ottobre 2021 - 20:52

Sabato con Q2 diretta, per breve tempo anche in prima fila, per poi finire anzitempo con una caduta in un punto piuttosto insidioso. Danilo Petrucci comunque ha messo a referto una delle sue giornate migliori con KTM e scatterà dalla nona casella in griglia, non male per l’ultimo evento di casa da pilota MotoGP. Certo avrebbe voluto anche qualcosa di più, ma non si può lamentare e pensa già alla corsa, considerando anche i piloti chiamati alla rimonta… Conferma poi anche l’ipotesi MotoAmerica con Ducati spuntata nelle ultime ore, pur sapendo bene che dovrà scegliere tra questa e la Dakar.

“Sfruttare ogni occasione”

Parlando nello della giornata a Misano, tantissime cadute a referto per tutte le categorie. Come detto, anche lui è stato tra gli incidentati. “Abbiamo trovato condizioni di grip veramente minimo sul lato sinistro, sia su pista un po’ più asciutta che sul bagnato” ha spiegato Petrucci. “Quando cerchi di fare qualcosa di più, soprattutto nelle curve 6 e 15, è un incubo. Domani sarà cruciale riuscire a mandare in temperatura le gomme, soprattutto sulla spalla sinistra.” Una giornata però che lo stava vedendo protagonista in Q2, fino all’inatteso incidente.

“Ho provato a fare qualcosa di più, ma ho percorso il primo settore come se fosse completamente asciutto” ha ammesso. “Ho cambiato direzione troppo velocemente, pensavo però che dopo 7-8 giri la temperatura si fosse normalizzata, invece l’ho persa come Bastianini e Márquez, nella stessa curva.” Ma sottolinea anche che “Dobbiamo sfruttare ogni occasione, sul bagnato siamo competitivi.” Obiettivi? “Vorrei rimanere attaccato il più possibile a quelli davanti, ma ci sarà tanta gente in rimonta, in primis Quartararo. Cercherò di resistere, restare nei punti e farmi un bel regalo!”

MotoAmerica o Dakar?

Si parla da tempo di Dakar con KTM nel suo futuro, ma ora ecco anche l’ipotesi MotoAmerica con Ducati. Petrucci non smentisce. “È un’idea spuntata da poco” ha sottolineato. “Prima certo vorrei parlarne con KTM, visto che intanto andrò a fare i test la settimana prossima ed abbiamo già un progetto a lungo termine. Una cosa esclude l’altra.” Sottolinea poi una volta di più la gratitudine verso la casa di Mattinghofen. “KTM mi ha dato una grande chance l’anno scorso e me la sta dando anche adesso.”

Anche se certo considera con attenzione entrambe le opportunità. “Sono certo due cose che mi piacciono molto a livello umano, sia la Dakar che andare a vivere in un altro paese.” Nel caso del MotoAmerica, “Da quello che ho capito, anche perché se ne parla da poche ore, ci sarebbe sempre l’appoggio ufficiale della casa. Ma non è che posso correre davanti arancione e dietro rosso o viceversa” ha scherzato Petrucci. Pur ammettendo che “Certo mi piacerebbe molto farle tutt’e due!”

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su La Roba del SIC

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Dennis Foggia e Jorge Lorenzo

Valentino Rossi apre le porte del Ranch: sabato pomeriggio all’Americana

Andrea Iannone

Andrea Iannone sul filo della vita: futuro in TV o ritorno in pista

MotoGP, Shinichi Sahara

MotoGP, Suzuki cerca il team manager. Sahara: “Problema risolto”