MotoGP: Petronas Yamaha SRT, il 2020 della conferma

Anno nuovo, differenti obiettivi. Petronas Yamaha SRT si prepara per la seconda stagione MotoGP con Morbidelli e Quartararo.

6 febbraio 2020 - 13:00

Il Sepang International Circuit ospita la presentazione del Petronas Yamaha Sepang Racing Team. Immutata la coppia di piloti, composta da Fabio Quartararo e Franco Morbidelli, qualche cambiamento c’è invece sulla livrea della M1 che utilizzeranno. Oltre agli aspetti tecnici, c’è qualche differenza nella colorazione rispetto alla versione dell’annata precedente.

Li attende una stagione ancora più impegnativa. Nel 2019 si trattava di un team all’esordio, quest’anno invece saranno i sorvegliati speciali, chiamati ad alzare ancora l’asticella. Quartararo in particolare, fresco rookie dell’anno e con in tasca un biennale col team factory, ma anche Morbidelli, che punta a lottare costantemente per le prime posizioni.

Le prime dichiarazioni sono di Razlan Razali, che ha fortemente voluto questo progetto in MotoGP, una conseguenza di quanto finora fatto nelle categorie minori. “L’anno scorso è stato spettacolare grazie a Franco e Fabio. Non ci aspettavamo di andare così bene, i nostri risultati sono andati decisamente oltre le aspettative. Ora si alzano gli standard, perché chiaramente tutti si aspettano di più da noi, ma fisseremo i nostri obiettivi solo dopo questi test.”

Tocca poi a Franco Morbidelli: “Bello tornare qui a Sepang dopo la 8 Ore, mi sembra di non essermi mai fermato! Ora ritrovo la mia moto ‘abituale’. Speriamo di svolgere un buon lavoro. Sarà importante trovare presto un buon feeling e la giusta velocità, cercando di fare costanti passi avanti. Se riesco ad andare come voglio, posso puntare al podio.”

Per finire parla Fabio Quartararo, al quale viene subito ricordato l’accordo con Yamaha factory. Importante certo, il pilota francese non vuole pensarci subito. “In questo momento devo concentrarmi sulla stagione. L’inverno è stato lungo, sono contento di essere tornato. Dobbiamo capire il potenziale nostro e degli altri, per cercare di lottare per il podio e la vittoria come l’anno scorso.

1 commento

Max75BA
12:03, 6 febbraio 2020

…incrociamo le dita per il nostro Morbidelli che sia l’anno buono per assaporare il podio e chissà una vittoria…

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo al vetriolo su Johann Zarco

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, tanti auguri Marc Marquez: a Losail una vittoria per regalo

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Johann Zarco: “Non penso ai soldi come Jorge Lorenzo”