MotoGP: per Stoner è il peggior inizio di sempre nella top class

Solo nel 2002 ha fatto peggio nelle prime 3 gare

28 maggio 2010 - 3:01

Solo a dirlo sono tanti: 59 punti. Questo è lo svantaggio da recuperare per Casey Stoner in classifica dopo sole tre gare, per una stagione 2010 che, se non compromessa, risulta a dir poco in salita. Soli 11 punti raccolti frutto del quinto posto di Jerez, unico piazzamento conseguito in questo avvio di campionato dall’ex iridato, mai partito così malamente in MotoGP.

Per trovare un peggior inizio di stagione bisogna andare addirittura alla stagione di debutto nel Motomondiale, il 2002, quando in 250cc con l’Aprilia del team di Lucio Cecchinello portò a casa solo 10 punti, facendosi comunque notare per qualche esaltante prestazione come a Welkom, dove fu protagonista di un brutto volo a pochi giri dal via quando era in piena corsa per il podio.

Da quel momento Stoner non ha mai fatto peggio di questo 2010, men che meno in MotoGP. Sempre dopo 3 gare nel 2006, saltando parte dei test invernali per infortunio, era a quota 41, con il secondo posto di Istanbul e la pole di Losail con la Honda RC211V del team LCR.

Nel 2007 ben 61 punti, con le due vittorie di Losail (all’esordio con Ducati) e Istanbul più il 5° posto di Jerez. La stagione successiva nessun successo, ma già 46 punti, mentre lo scorso anno arrivò a quota 54.

Era andata meglio anche nel 2003 (Aprilia LCR 125cc, 16 punti), 2004 (KTM 125cc, 35 p.) e 2005 (Aprilia LCR 250cc, 50 punti con 2 vittorie all’attivo). Un raffronto ingeneroso, ma significativo sul difficile momento di Casey Stoner, doverosamente chiamato al riscatto al Mugello dove vinse in maniera autoritaria nella passata stagione.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, tecnica: I 4 anni di sviluppo KTM prima della vittoria (1/2)

MotoGP, Andrea Iannone

MotoGP, Andrea Iannone a rischio: sentenza ad ottobre?

Moto2 Bastianini Marini

Moto2, Austria: Bastianini-Marini, dal botto 2019 alla lotta al vertice 2020