MotoGP, Pecco Bagnaia

MotoGP, Pecco Bagnaia mette il ‘boost’: “Avevo tanta rabbia”

Pecco Bagnaia pronto per Misano dopo la prima vittoria in MotoGP. C'è grande entusiasmo in casa Ducati, adesso bisogna continuare su questa strada.

14 settembre 2021 - 8:07

La prima vittoria MotoGP di Pecco Bagnaia inietta una grande dose di fiducia nel box Ducati. Un trionfo inseguito per tanto tempo e spesso svanito sul più bello. Come a Silverstone, quando un’anomalia alla gomma posteriore lo ha sprofondato dalle prime posizioni al 14° posto. Con Michelin che stavolta ha ammesso qualcosa di strano. Il gradino più alto del podio era nell’aria da mesi. “Ci pesava non avere ancora vinto, mancava sempre pochissimo, però c’era qualche dettaglio che non si incastrava – dice Cristian Gabarrini, ingegnere di pista di Pecco -. Era convinto di vincere presto, ma finché non lo fai, che sia per un problema tecnico o una sbavatura, rimane solo una personale convinzione. Questo successo può essere il “clic” che cambia tutto“.

Pecco e Ducati avanti tutta!

Adesso il pilota piemontese e Ducati sperano sia l’apertura delle danze. Forse adesso è troppo tardi per rincorrere il titolo MotoGP, la distanza da Fabio Quartararo misura 53 lunghezze. “Ogni situazione o gara andata storta ha pesato, ho accumulato tanta rabbia dentro, non è stato facile – dichiara Pecco Bagnaia a ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Poi torni a casa, apri i social e leggi insulti e ancora insulti… Ero convinto che Aragon sarebbe stato un appuntamento difficile, invece spesso è dalle situazioni più complicate che nasce qualcosa di bello“.

Non poteva arrivare in circostanze più epiche questa prima vittoria. Marc Marquez gli è rimasto incollato per tutta la gara, ha fatto pressione negli ultimi tre giri con sette tentativi di sorpasso. “L’atteggiamento e la freddezza con il quale ha corso lo mettono nella lista dei top rider – rimarca Davide Tardozzi, in preda alla gioia più sfrenata dopo la bandiera a scacchi -. Era da inizio anno che Pecco correva per vincere, questo primo successo gli permetterà di avere quel boost in più che lo farà arrivare a Misano da gran protagonista“.

Il progetto Ducati MotoGP procede a gonfie vele. Gigi Dall’Igna ha voluto puntare sui giovani, compreso Enea Bastianini che ha chiuso 6°. Dal prossimo anno Pecco Bagnaia sarà sicuramente uno dei protagonisti. Ma ci sono ancora cinque gare da onorare e dove sognare è un diritto. “Ci auguriamo tutti che sia l’inizio di una bella storia“, afferma il d.g. Gigi Dall’Igna. “Di sicuro non mi ha stupito il modo in cui Pecco ha vinto, quando un pilota conquista un Mondiale vuol dire che sa gestire certe situazioni“.

A Roma: benessere e piacere

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

franco morbidelli motogp

MotoGP, Franco Morbidelli: “Sfida superata in maniera decente”

aleix espargaro misano motogp

MotoGP: comanda Aleix Espargaró nel day-2, Bagnaia top dei Test Misano

alex rins motogp

MotoGP, Alex Rins: “Sylvain Guintoli? Non so davvero come faccia”